La piastra a vapore rovina i capelli?

piastra a vapore non rovina i capelli

Indice

Nei primi anni 2000, prima della rivoluzione ghd, i brand producevano robuste attrezzature a spruzzo, spesso con sporgenze ondulate e corrugate. E nonostante la tecnologia rudimentale, queste prime piastre a vapore venivano acquistate all’ingrosso dalle aficionados della bellezza che cercavano di creare riccioli lisci in stile Jennifer Aniston. Le migliori piastre per capelli in questi giorni sono disponibili in molte forme, da quelle senza filo alle migliori spazzole per raddrizzare i capelli e ai dispositivi eleganti che rendono facile imparare come arricciare i capelli con le piastre, ma le piastra a vapore non rovina i capelli e sono ancora tra le mie preferite.

I modelli di nuova generazione come L’Oreal Professionnel Steampod 3.0 e Revamp Progloss sono più sottili, più leggeri e più avanzati dei loro predecessori.

Il vantaggio principale delle moderne piastre a vapore è che l’uso del vapore invece del calore diretto permette di ottenere uno stile più pieno, ma meno dannoso.

Questo le rende particolarmente attraenti per chi ha i capelli ricci o sciolti.

Ti stai chiedendo se è il momento di ripensare alla stiratura a vapore?

O se le piastre a vapore sono una buona scelta per il tuo tipo di capelli?

Abbiamo consultato i migliori parrucchieri dei saloni e abbiamo testato un paio di piastre a vapore contro una piastra classica, per capire meglio la situazione.

piastra a vapore non rovina i capelli

Caratteristiche delle piastre a vapore che non rovinano i capelli

In genere, la maggior parte delle piastra a vapore non rovina i capelli e utilizza una combinazione di vapore ad alta pressione da un serbatoio d’acqua incorporato e piastre riscaldate.

Ciò che distingue le piastre a vapore come la SteamPod 3.0 di L’Oreal Professionnel dalla maggior parte delle altre piastre per capelli è la promessa che questo vapore offre un’esperienza di stiratura più liscia.

Le piastre a vapore sono progettate per proteggere i capelli durante lo styling, mantenendo l’equilibrio di umidità delle ciocche e quindi causando meno danni.

Questo è un approccio diverso alla tipica esperienza della piastra a caldo.

Altri modelli attuali, come il Dyson Corrale, usano tipicamente solo il calore diretto per la stiratura e si affidano ai progressi della tecnologia della piastra come le piastre fluttuanti e il rilevamento termico intelligente per prevenire punti caldi e danni maggiori.

Soluzioni per i capelli crespi

La loro attenzione all’equilibrio dell’umidità spiega perché le piastra a vapore non rovina i capelli e sono spesso considerate le migliori piastre per capelli crespi.

I ricci lottano per trattenere l’umidità perché gli oli naturali hanno meno di un percorso diretto dalle radici alle punte, quindi le punte dei capelli ricci hanno spesso bisogno di nutrimento extra.

Quelli con i ricci possono anche raddrizzare i loro capelli più spesso, e se i capelli sono spessi o anche lunghi, può essere necessario molto più tempo per raddrizzare l’intera testa, rendendo le ciocche delicate più vulnerabili.

Mentre le piastre a vapore sono generalmente più delicate sui capelli rispetto ad altri tipi di piastre, questo non significa necessariamente che devi usare le piastre più spesso.

Se trovi qualcosa di meno dannoso, usarlo due volte più spesso annullerà il beneficio. La frequenza, la tecnica e l’uso della protezione termica dei capelli sono ancora fattori chiave per la salute dei capelli.  

La piastra a vapore non rovina i capelli, ma attenzione all’idratazione

La chiave per la salute dei capelli è l’idratazione.

I capelli sani sono composti dal 97% di proteine e dal 3% di acqua.

La perdita del contenuto naturale di acqua provoca la rottura della struttura proteica e quindi rende i capelli più sottili, più secchi e più ruvidi.

Questo può portare a doppie punte e rotture.

Gli strumenti di calore secco assorbono parte di questa umidità durante lo styling, quindi lasciano i capelli vulnerabili.

Al contrario, le piastra a vapore non rovina i capelli e possono effettivamente aumentare l’idratazione dei capelli.

Questo si traduce in meno danni e in una finitura più morbida e brillante.

Inoltre lisciano molto più velocemente, richiedendo solo uno o due passaggi per sezione.

Come funzionano le piastra a vapore non rovina i capelli

Dopo aver sentito tanto parlare dello SteamPod 3.0 di L’Oreal Professionnel e aver visto tanto clamore online, non vedevo l’ora di provarlo di persona per vedere se poteva dare del filo da torcere alla mia piastra a vapore non rovina i capelli e migliore.

La scelta di tre impostazioni di temperatura è stata una caratteristica gradita.

Ho scelto una temperatura più bassa di 356 gradi Fahrenheit o 180 gradi Celsius, che era perfetta per raddrizzare i lunghi capelli ondulati della modella su cui abbiamo testato il prodotto, che in media avevano bisogno di un solo colpo per sezione.

Le frecce sul corpo della styler aiutano a dimostrare come muovere la piastra e si sono rivelate particolarmente utili quando la si usa per creare ricci e onde.

Le piastre in ceramica e i cavi girevoli a 360 gradi sono utili anche per questo.

Liscio e brillante Steampod 3.0 è uno dei migliori styler a caldo che abbia mai provato – è facile capire perché ha raccolto così tante recensioni entusiastiche online.

I capelli della modella erano sorprendentemente morbidi dopo averla usata, il che è una rivelazione dato che di solito si sentono asciutti dopo la piastra.

È stato anche ottimo per creare riccioli – mi è piaciuto come erano rimbalzanti e sani.

Verdetto

Un serbatoio mi è durato due sessioni di styling, il che è stato abbastanza buono.

Tuttavia, il riempimento si è rivelato un po’ laborioso e richiede acqua demineralizzata o filtrata per un funzionamento ottimale.

Ho avuto sentimenti contrastanti circa il pettine incorporato.

Mentre questo è utile per tenere i capelli in posizione quando si creano le onde, ho trovato per ottenere aggrovigliato un paio di volte nonostante pre-pettinare i capelli, ma può essere staccato.

In termini di dimensioni, la styler è anche leggermente più grande delle normali piastre per capelli, il che richiede un po’ di tempo per abituarsi.

Non direi che la Steampod 3.0 è per tutti.

Se hai i capelli corti o dai priorità alla velocità e alla precisione nello styling, una piastra più sottile e leggera potrebbe essere un’opzione migliore.

Un’altra considerazione è il suo prezzo.

È paragonabile ad altri modelli super premium come il Babyliss 9000 Cordless Hair Straightener, ma è sicuramente una delle opzioni più costose.

In termini di minimizzazione dei danni da calore, qualcosa come lo Steampod Tale un raddrizzatore di vapore può ripagare se stesso.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

Iscriviti alla newsletter per conoscere le novità

error: Content is protected !!