ThemeForest: guida alla più grande piattaforma di temi WordPress

Theme Forest

Indice

Se state cercando un ottimo tema per WordPress, siete nel posto giusto. Di seguito, farò un’immersione profonda in Theme Forest, uno dei luoghi più popolari per l’acquisto di temi per WordPress, e condividerò alcuni suggerimenti chiave per assicurarmi che non vi ritroviate con un affare pessimo.

Quando si costruisce un sito di successo, i temi che si scelgono sono uno dei pezzi più critici del puzzle.

Dopo tutto, il tema non è solo responsabile dello stile e del design di un sito web, ma anche, di solito, di gran parte delle sue funzionalità.

Inoltre, il tema svolgerà un ruolo importante nelle prestazioni e nei tempi di caricamento del vostro sito web, aggiungendo un ulteriore livello di importanza alla vostra decisione.

In altre parole, l’acquisto di un tema non è una decisione da prendere alla leggera.

Al contrario, dovrete valutare tutte le opzioni a vostra disposizione prima di buttarvi nella mischia e, a proposito di opzioni, ThemeForest è uno dei nomi più importanti in circolazione, con un’enorme libreria di oltre 10.000 temi premium.

Quindi, sedetevi e rilassatevi, mentre vi illustro tutto ciò che dovete sapere sull’acquisto di temi da ThemeForest.

Theme Forest

Quando nasce Theme Forest?

Lanciato nel 2008, Theme Forest è il mercato di temi più popolare al mondo per i temi WordPress, che mette in contatto gli sviluppatori di temi con gli acquirenti affamati.

ThemeForest fa parte della famiglia di sette proprietà di Envato Markets (unificata nel 2014), che comprende anche il famosissimo mercato di plugin per WordPress, CodeCanyon.

Grazie alla sua popolarità, ThemeForest è uno dei modi migliori per gli sviluppatori di WordPress per guadagnarsi da vivere: basta sviluppare un tema, caricarlo su ThemeForest e, una volta verificato tramite QA, iniziare a venderlo a un vasto bacino di acquirenti qualificati.

A seconda che vendano esclusivamente tramite ThemeForest o meno e dell’entità delle vendite, gli sviluppatori di temi realizzano tra il 62,5% e l’87,5% delle loro vendite.

Envato e Theme Forest

Sebbene i dati finanziari di Envato non siano pubblici, le statistiche disponibili sono assolutamente sbalorditive.

Già nel 2014 è stato rivelato che Envato aveva versato un enorme quarto di miliardo di dollari ai suoi venditori e che 48 dei suoi venditori avevano generato vendite superiori a 1 milione di dollari l’una.

Inoltre, nel 2017, Envato aveva guadagnato ben 29,4 milioni di dollari in profitti netti.

Dal punto di vista degli acquirenti di temi – che è l’obiettivo principale di questo post – c’è l’imbarazzo della scelta.

Theme Forest elenca ben oltre 10.000 temi per WordPress, il cui prezzo è generalmente di circa 60 dollari l’uno, anche se nel 2016 Envato ha deciso di consentire agli autori di stabilire i propri prezzi.

Prima di proseguire, vorrei riassumere rapidamente i pro e i contro dell’utilizzo di ThemeForest per l’acquisto di temi WordPress.

Vantaggi di Theme Forest

Tratterò alcuni di questi punti in modo più approfondito più avanti, ma ho pensato che fosse importante aggiungere un po’ di contesto di alto livello prima di andare avanti.

Tutti i temi vengono forniti con aggiornamenti a vita.

La maggior parte degli sviluppatori di temi indie richiede una quota annuale se si vuole continuare a ricevere gli aggiornamenti, quindi questo è un grande vantaggio.

Naturalmente, questo presuppone che lo sviluppatore continui a rilasciare aggiornamenti, cosa che non sempre accade con i temi meno popolari.

Theme Forest ha un’enorme selezione di temi in quasi tutte le nicchie immaginabili.

In questo modo è davvero facile trovare un tema che abbia il design che fa per voi.

ThemeForest fa un ottimo lavoro per assicurarsi che sia facile per voi visualizzare rapidamente le recensioni degli utenti, la cronologia degli aggiornamenti, i numeri di vendita, ecc.

Se si sfruttano correttamente queste informazioni, è possibile eliminare alcuni degli svantaggi elencati di seguito e assicurarsi di ottenere un tema di qualità da uno sviluppatore di qualità.

Prezzo dei temi di Theme Forest

Il tema medio costa circa 60 dollari su Theme Forest, un prezzo competitivo (soprattutto se si considerano gli aggiornamenti a vita). È possibile trovare anche opzioni più economiche, con alcuni temi che costano solo 30-40 dollari.

Tutti i temi Themeforest offrono una sola licenza per sito web.

Al contrario, molti venditori di temi indipendenti offrono licenze per siti illimitati, il che potrebbe farvi risparmiare un po’ di denaro se volete utilizzare il tema su più siti.

Alcuni venditori di temi su ThemeForest forniscono un supporto incredibile e aggiornano i loro temi frequentemente. Altri… non sono così bravi.

Questo è uno dei motivi per cui è importante leggere le recensioni e controllare le date di aggiornamento prima di effettuare l’acquisto. Questa non è sicuramente una regola universale con i temi di ThemeForest.

Tuttavia, i temi ThemeForest hanno una certa reputazione di essere gonfi in termini di prestazioni e/o di “bloccarsi” nel Customizer.

Anche in questo caso, si tratta di un motivo per fare le dovute verifiche prima di impegnarsi. Tuttavia, ThemeForest è dotato di molte caratteristiche che vi aiuteranno a trovare il tema ideale.

Theme Forest

Funzioni di Theme Forest

Per cominciare, Theme Forest supporta una comoda funzione di ricerca che consente di cercare i temi in base alle parole chiave preferite.

I temi sono inoltre suddivisi in 16 categorie di alto livello (temi aziendali, temi per il blogging, temi per l’e-commerce, ecc.

Una volta effettuata la ricerca iniziale (o la selezione delle categorie), ThemeForest restituisce un lungo elenco di temi correlati.

Come cercare/filtrare i temi su ThemeForest.

Per ridurre ulteriormente l’elenco, ThemeForest offre anche un pratico sistema di filtraggio, che si trova sul lato sinistro dell’elenco dei temi dei risultati principali.

Dopo aver ordinato e filtrato l’elenco in base alle vostre esigenze, ora dovreste lavorare con un numero di temi molto più gestibile.

Naturalmente, se non avete il tempo di fare tutto questo (o se ci avete già provato in passato e, per qualche motivo, non siete arrivati a nulla), potete sempre visitare la pagina ThemeForests Current Best Sellers o dare un’occhiata ad alcuni dei migliori portfolio di autori, trovando i temi più venduti e facendo clic sul nome dell’autore che appare nella barra laterale di destra.

Una volta scelti i criteri da utilizzare per restringere il campo dei candidati, è il momento di scavare.

Ogni tema su ThemeForest è dotato di un’anteprima dal vivo.

Si tratta di uno strumento pratico che consente di vedere un tema dal vivo su un sito web preconfigurato, che dovrebbe mostrare le sue caratteristiche e funzionalità principali.

C’è anche un’opzione di anteprima dal vivo nell’elenco di ricerca.

Anteprima

L’anteprima dal vivo di Theme Forest consente anche di provare alcune impostazioni di personalizzazione del tema, come la modifica degli schemi di colore o la sperimentazione di layout e sfondi diversi.

Vale la pena di testare a fondo queste personalizzazioni, perché in questo modo si avrà un’idea più precisa dell’aspetto del tema una volta che lo si è personalizzato per adattarlo al proprio marchio.

Cercate di valutare il tema senza farvi influenzare dalle immagini.

La maggior parte delle vetrine dei temi presenta immagini stock molto specifiche e di alta qualità.

In molti casi, però, si tratta di immagini stock di alta qualità che non è possibile utilizzare (a meno che non le si acquisti separatamente).

Spesso, gli sviluppatori di un tema dichiarano nelle loro descrizioni se il tema viene fornito con i diritti di utilizzo di queste immagini.

Quando si guarda il sito dimostrativo, si dovrebbe anche fare in modo di aprirlo su un dispositivo mobile, oppure utilizzare qualcosa come Chromes Developer Tools per visualizzare l’anteprima di una versione mobile.

Attenzione ai temi che scegli

Al giorno d’oggi, circa la metà di tutto il traffico Internet avviene su dispositivi mobili, quindi volete che i temi che scegliete siano belli anche su questi.

Sebbene quasi tutti i temi WordPress moderni siano reattivi, è comunque necessario dare un’occhiata alle demo per dispositivi mobili per assicurarsi che il design reattivo sia ben implementato.

La pagina di inserimento di ogni singolo tema fornisce alcune informazioni davvero preziose che possono aiutarvi a prendere una decisione.

I dettagli più rilevanti si trovano sotto il nome del tema, ma è possibile trovare alcune informazioni utili anche nella barra laterale.

Se il tema vende migliaia di copie, probabilmente è un buon tema e gli sviluppatori hanno le risorse per aggiornarlo e migliorarlo continuamente. I temi buoni avranno valutazioni più alte e viceversa (prestare attenzione anche al numero di valutazioni).

Un tema WordPress che non è stato aggiornato per un certo periodo di tempo ha maggiori probabilità di soffrire di vulnerabilità di sicurezza e problemi di compatibilità.

Se sono passati più di sei mesi dall’ultimo aggiornamento, non è un buon segno.

Meno rilevante di un tempo, ma la sezione dei commenti è un buon posto per trovare i pensieri degli acquirenti in modo più dettagliato.

Inoltre, dà un’idea della reattività degli sviluppatori e del loro approccio generale ai problemi. Vale anche la pena di leggere le descrizioni delle vendite sulle pagine dei prodotti di un tema.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

Iscriviti alla newsletter per conoscere le novità

error: Content is protected !!