9 consigli per velocizzare un sito WordPress

velocizzare sito Wordpress

Indice

Come velocizzare il tuo sito WordPress è sicuramente un argomento caldo in questi giorni. Fortunatamente, ci sono molti metodi che è possibile utilizzare per ottenere il lavoro fatto. Quindi, il mio obiettivo è quello di elencare 9 consigli che possono rendere il tuo sito WordPress molto più veloce.

velocizzare sito WordPress

Perchè velocizzare un sito WordPress?

I motori di ricerca come Google classificano i siti a caricamento rapido più in alto rispetto a quelli a caricamento lento.

Quindi, se vuoi velocizzare il tuo sito WordPress e migliorare la tua posizione nelle SERP, aumentare la tua velocità dovrebbe essere una delle principali priorità.

La ricerca mostra che i tempi di caricamento di un sito web di più di 2 secondi causano tipicamente l’abbandono da parte di circa il 47% dei visitatori.

Quindi, per mantenere circa la metà dei tuoi visitatori interessati, devi velocizzare WordPress.

Gli acquirenti online sono i più impazienti; si aspettano che le pagine vengano caricate entro un secondo.

Quindi, se stai gestendo un negozio online WordPress, è meglio che ti prepari a grandi miglioramenti per rendere il tuo business più redditizio.

Come controllare il tempo di caricamento del tuo sito?

In primo luogo, è necessario analizzare il tempo di caricamento attuale del tuo sito.

La home page di un sito web è comunemente usata come punto di riferimento per controllare i tempi di caricamento.

Ok, è ora di mettersi al lavoro!

Il fattore principale che influenza la velocità del sito web è l’hosting del tuo sito WordPress.

Potrebbe sembrare una buona idea ospitare il tuo nuovo sito web con un provider di hosting condiviso che offre larghezza di banda “illimitata”, spazio, e-mail, domini e altro.

Tuttavia, ciò che di solito si trascura di questa offerta è che gli ambienti di hosting condiviso non forniscono buoni tempi di carico durante le ore di picco del traffico, e la maggior parte di loro non fornisce il 99% di uptime in qualsiasi momento del mese.

L’hosting condiviso tende a funzionare male perché si condivide lo stesso spazio sul server con innumerevoli altri siti web ed è impossibile dire quante risorse stanno usando gli altri.

Inoltre, non sai esattamente come sono ottimizzati i server.

1 – La scelta dell’hosting per velocizzare il sito WordPress

Fortunatamente, l’industria del web hosting si evolve con la tecnologia, e i prezzi dei fornitori di cloud hosting sono diminuiti nel tempo per velocizzare il sito tuo WordPress.

Attualmente, è possibile acquistare server cloud dedicati da SiteGround, Cloudways, Amazon Web Services, e anche Google Compute Engine a prezzi nominali.

Tuttavia, l’impostazione di questi server può essere un compito scoraggiante in quanto è necessario impostare i server da zero.

Ci sono fornitori di web hosting come Siteground che rende facile impostare un server cloud ottimizzato con un solo clic ed eseguire.

Con un sacco di elementi dinamici, cursori, widget, icone sociali e molti altri elementi brillanti, i temi WordPress sono estremamente accattivanti.

Ma ricorda: se hanno troppi elementi e grandi dimensioni di pagina, renderanno sicuramente migliore il tuo server web.

Fortunatamente, nel momento in cui scrivo Siteground mi garantisce la possibilità di offrirti il 69% di sconto su tutti i sui servizi.

Clicca il bottone qui sotto per sfruttare subito la promozione.

2 – Il tema è fondamentale per velocizzare il tuo sito WordPress

La tua migliore scommessa per velocizzare il tuo sito WordPress è quella di utilizzare un tema leggero.

Una soluzione è quella di scegliere uno dei temi di default di WordPress.

Un’altra opzione è quella di provare l’ottimo tema professionale Astra.

Le immagini sono i principali fattori che contribuiscono all’aumento delle dimensioni di una determinata pagina web.

Il trucco è quello di ridurre le dimensioni delle immagini senza sacrificare la qualità.

Se ottimizzi manualmente le tue immagini usando l’estensione PageSpeed Insights per Chrome, Photoshop, o qualsiasi altro strumento, il processo richiederà molto tempo.

velocizzare sito WordPress

3 – Ottimizza le immagini per velocizzare il sito

Fortunatamente, ci sono plugin disponibili per quasi tutto ciò che si può pensare, compresa l’ottimizzazione delle immagini.

Utilizzando uno dei plugin di cui sopra sul tuo sito WordPress ridurrà notevolmente la dimensione delle tue immagini, aumentando così la velocità del sito.

Se eseguite il tuo sito con lo strumento PageSpeed Insights di Google, molto probabilmente ti verrà notificato di ridurre al minimo la dimensione dei vostri file CSS e JS.

Questo significa che riducendo il numero di chiamate CSS e JS e la dimensione di questi file, puoi velocizzare sito WordPress.

Inoltre, se hai familiarità con i temi di WordPress, è possibile controllare la guida fornita da Google e fare alcune correzioni manuali.

4 – I migliori plugin per ottimizzare le immagini

In caso contrario, ci sono plugin che possono aiutarti; il più popolare è Autoptimize, che può aiutarti a ottimizzare il CSS, il JS e anche l’HTML del tuo sito WordPress.

I plugin di caching per WordPress (come W3 Total Cache) sono in circolazione da molto tempo e rendono il complesso compito di aggiungere regole di caching agli elementi del tuo sito web più facile.

La combinazione di tali plugin con meccanismi di caching avanzati come Varnish può aiutarti a migliorare la velocità di caricamento del vostro sito web e, in definitiva, a velocizzare WordPress in modo significativo.

Le persone che visitano il tuo sito web provengono da diversi luoghi del mondo e naturalmente la velocità di caricamento del sito sarà diversa se i visitatori sono lontani da dove il tuo sito è ospitato.

5 – Content Delivery Networks per velocizzare il sito WordPress

Ci sono molte CDN (Content Delivery Networks) che aiutano a mantenere la velocità di caricamento del sito al minimo per i visitatori di diversi paesi.

La CDN memorizza una copia del tuo sito web in vari centri dati situati in luoghi diversi.

La funzione principale di una CDN è quella di servire la pagina web di un visitatore dalla posizione più vicina possibile.

Cloudflare e MaxCDN sono tra i servizi CDN più popolari. Comprimere i file localmente può far risparmiare molto spazio su disco.

6 – Compressione GZIP

Allo stesso modo, per velocizzare il tuo sito WordPress, puoi usare la compressione GZIP.

Questa manovra ridurrà drasticamente l’uso della larghezza di banda e il tempo necessario per accedere al tuo sito.

GZIP comprime vari file in modo che ogni volta che un visitatore cerca di accedere al tuo sito, il suo browser dovrà prima decomprimere il sito web.

Questo processo riduce notevolmente l’uso della larghezza di banda.

Puoi usare un plugin come PageSpeed Ninja che abilita la compressione GZIP o aggiungere i seguenti codici al tuo file .htaccess.

7 – Rimuovi i commenti di spam

Rimuovere i dati non necessari dal database manterrà la sua dimensione al minimo e aiuterà a ridurre la dimensione dei backup.

Devi anche rimuovere i commenti di spam, gli utenti falsi, le vecchie bozze di contenuto, e forse anche i plugin e i temi indesiderati.

Tutto questo ridurrà la dimensione del tuo database e dei file web, velocizzando così WordPress, il tuo WordPress.

Lasciare plugin indesiderati sul tuo sito WordPress aggiunge un sacco di spazzatura ai tuoi file web.

Inoltre, aumenta la dimensione del backup, creando un carico enorme sulle risorse del server durante la creazione del file di backup.

8 – Disinstalla i plugin che non usi

La cosa migliore per velocizzare il tuo sito WordPress è disinstallare i plugin che non usi, e cercare metodi alternativi per utilizzare servizi di terze parti per automatizzare o programmare le attività (come la condivisione dei vostri ultimi post sui social media).

IFTTT o Zapier sono due servizi web che aiutano ad automatizzare questi compiti e a ridurre il carico sul tuo sito web e le risorse del server.

L’utilizzo di script esterni sulle tue pagine web aumenta il tempo di caricamento complessivo per grandi quantità di dati.

Pertanto, è meglio utilizzare un piccolo numero di script, includendo solo gli elementi necessari, come gli strumenti di monitoraggio come Google Analytics o i sistemi di commento come Disqus.

9 – Controlla i link

Pingback e trackback sono i due principali componenti di WordPress che ti notificano ogni volta che il tuo blog o la tua pagina riceve un link.

Questo può sembrare utile, ma hai anche strumenti come Google Webmaster Tools e altri servizi per controllare i link al tuo sito.

Mantenere pingback e trackback attivi può anche sovraccaricare le risorse del server.

Questo perché ogni volta che qualcuno cerca di connettersi al tuo sito, genera richieste da WordPress avanti e indietro.

Questa funzione è anche ampiamente utilizzata negli attacchi DDoS ai siti web.

Puoi disabilitare tutto in WP-Admin – Settings – Discussion. Basta deselezionare “Consenti le notifiche sui link da altri blog (feedback e commenti)”.

Questo ti aiuterà a velocizzare WordPress ancora di più.

Miglioramento della user experience

Il più grande vantaggio di ridurre il tempo di caricamento del tuo sito web è che migliorerà notevolmente l’esperienza dei tuoi visitatori.

Il caso rimane lo stesso sia che usino dispositivi mobili o PC.

Inoltre, migliorerà anche il tuo ranking di ricerca.

Alla fine, la riduzione della larghezza di banda dell’hosting e una maggiore velocità di caricamento del sito lato client non potrà che avvantaggiarvi sia a breve che a lungo termine.

Se vuoi una mano per velocizzare il tuo sito, clicca il bottone qui sotto e richiedi subito una consulenza gratuita.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

Iscriviti alla newsletter per conoscere le novità

error: Content is protected !!