Quanto costa fare un sito ecommerce?

quanto costa fare un sito ecommerce

Indice

Se vi state chiedendo: “Quanto costa fare un sito ecommerce?”, siete nel posto giusto per ottenere una risposta esaustiva alla vostra domanda. Tuttavia, grazie a strumenti come WordPress e Shopify, il costo di un sito eCommerce è sceso di ordini di grandezza e non è più un’attività da oltre 10.000 euro come un tempo.

Tuttavia, non è ancora gratuito e se avete intenzione di vendere online, capire quanto costa costruire un sito di eCommerce è fondamentale per evitare di mandare in fumo il budget prima del lancio.

In questo post approfondiamo l’argomento dei costi dei siti web di commercio elettronico, in modo che sappiate esattamente cosa potete aspettarvi di pagare per iniziare a vendere online.

Come funziona un sito ecommerce

quanto costa fare un sito ecommerce

Si tratta del back-end che alimenta il vostro negozio e quanto costa fare un sito ecommerce.

Avrete bisogno di un software per fornire le funzionalità di base del vostro negozio, di un hosting per mantenerlo in funzione, di un nome di dominio per consentire ai visitatori di accedervi e di un certificato SSL per criptare i vostri dati.

Si tratta di ciò con cui i visitatori interagiranno direttamente.

Ad esempio, il design del vostro negozio o un buono sconto sociale che utilizzate per creare una lista di e-mail.

Se siete a corto di denaro, potete fare tutto questo da soli.

Anche se non siete esperti di tecnologia, è possibile avviare il vostro negozio in questo momento (e sì: sarà sicuro).

Non è necessario assumere qualcuno per farlo. Tuttavia, se preferite concentrarvi altrove, forse dovreste assumere qualcuno che costruisca tutto per voi.

Per quanto riguarda i costi di un sito di commercio elettronico, comincerò a considerare semplicemente i costi dell’infrastruttura, del design e delle funzionalità, proprio come se doveste creare un sito per conto vostro.

In seguito, vi dirò quanto dovrete pagare se vorrete affidare il sito a qualcuno che lo realizzi per voi.

Le piattaforme ecommerce

Esistono diverse piattaforme per capire quanto costa fare un sito ecommerce.

WooCommerce è una piattaforma open-source, gratuita e self-hosted, alimentata da WordPress, il che significa che la installerete sul vostro hosting.

Anche il software WordPress sottostante è open-source e gratuito.

Shopify — Si tratta di una piattaforma/servizio in hosting a pagamento, il che significa che il team di Shopify gestirà per voi l’hosting e la manutenzione del vostro negozio.

In generale, il compromesso è che WooCommerce è più flessibile e conveniente, mentre Shopify è più semplice e conveniente.

Se scegliete WooCommerce, non dovrete pagare nulla per le funzioni di base, poiché è gratuito (anche se potreste dover pagare per alcune estensioni, come vedremo più avanti).

Un’altra popolare piattaforma di e-commerce gratuita e open-source è Magento, anche se non è altrettanto adatta ai non sviluppatori.

Se scegliete Shopify o un’altra piattaforma in hosting come Squarespace Commerce, pagherete un canone mensile fisso per tutto il tempo in cui vorrete gestire il vostro negozio.

Il dominio per capire quanto costa fare un sito ecommerce

quanto costa fare un sito ecommerce

Il dominio è essenzialmente l’indirizzo online permanente per capire quanto costa fare un sito ecommerce.

Ad esempio, il nostro dominio è francescolamanno.com.

L’importo esatto che pagherete per il vostro dominio dipenderà dalla società di registrazione del dominio da cui lo acquisterete, nonché dal TLD del vostro nome di dominio, la parte dopo il nome, cioè.

Con l’hosting di Siteground, lo avrete in omaggio.

Tuttavia, un nome di dominio “.com” con la tipica società di registrazione dovrebbe costarvi solo circa 10 dollari all’anno, e alcuni host vi danno addirittura il dominio gratuitamente.

L’hosting è ciò che alimenta il vostro software di e-commerce e rende il vostro sito accessibile ai visitatori. Se scegliete di utilizzare un servizio di hosting come Shopify o Squarespace Commerce, non dovrete preoccuparvi di acquistare il vostro hosting, perché il servizio lo gestisce per voi (ed è compreso nel prezzo).

Se invece volete utilizzare una delle piattaforme self-hosted, come WooCommerce o Magento, dovete acquistare il vostro hosting per far funzionare il software.

Se state iniziando con un negozio e non vendete molti prodotti, all’inizio l’utilizzo di host economici va benissimo.

Per esempio, consigliamo Siteground, che ha un’ottima opzione di hosting WooCommerce economica, che costa solo 2,49 dollari al mese se si paga un anno in anticipo.

Una volta cresciuti, però, potreste dover pagare un host più costoso.

È comunque un buon problema, perché significa che il vostro negozio ha molto traffico e guadagni.

Certificato SSL

Un certificato SSL cripta le trasmissioni di dati dal vostro sito ai browser dei visitatori, dandovi il tanto agognato lucchetto verde.

Per un capire quanto costa fare un sito ecommerce, la sicurezza del negozio è una necessità assoluta, data la natura sensibile dei dati trattati.

Al giorno d’oggi è possibile ottenere un certificato SSL gratuitamente, il che rappresenta un’ottima sicurezza.

Tuttavia, dal punto di vista della credibilità, potrebbe essere necessario pagare per un certificato chiamato Extended Validation Certificate (EV) o Organisational Validated Certificate (OV).

Questi certificati richiedono una convalida e quindi sono generalmente un po’ più affidabili.

È possibile trovare organizzazioni che verificano i certificati per soli 20 dollari all’anno, mentre le convalide avanzate costano circa 70 dollari all’anno.

Aggiungete altri 20 dollari se avete bisogno di un certificato SSL OV o EV.

È importante tenere presente che la differenza di prezzo non sarà così grande con la crescita del vostro negozio.

Cioè, se per mantenere in funzione il vostro negozio WooCommerce dovete passare a un hosting di circa 30 dollari al mese, allora la cifra si avvicina molto.

Con l’acquisto di cui sopra, avete ottenuto un negozio di e-commerce operativo che le persone possono consultare.

Funzionalità

quanto costa fare un sito ecommerce

Potrebbe non avere tutte le funzionalità di cui avete bisogno.

Per esempio, forse volete permettere alle persone di creare una propria lista dei desideri.

Al giorno d’oggi, non è necessario costruire un negozio da zero solo per avere un aspetto gradevole. Si può invece scegliere un tema già pronto e personalizzarlo secondo le proprie esigenze.

Il risparmio sui costi di questo approccio può essere molto significativo.

Ad esempio, quanto costa fare un sito ecommerce?

Se avete risposto 0 dollari, avete ragione!

Quel negozio utilizza il tema ShopIsle WordPress/WooCommerce già pronto ed è disponibile solo… gratuitamente.

Tutte le principali piattaforme di e-commerce sono dotate di temi già pronti, e di solito si trovano opzioni gratuite e opzioni premium. Se avete un budget limitato, utilizzare un tema gratuito di qualità è assolutamente sicuro.

Ma per avere più opzioni (e di solito un design di qualità superiore), probabilmente dovrete pagare.

WordPress per capire quanto costa fare un sito ecommerce

WordPress — 59 dollari è il prezzo medio di un tema per WordPress, anche se questo varia a seconda dei temi che si stanno esaminando.

Indipendentemente dalla piattaforma di e-commerce che deciderete di utilizzare, è quasi certo che vorrete aggiungere alcune funzionalità aggiuntive che vi aiuteranno a commercializzare e far crescere il vostro negozio in modo più efficiente.

Come nel caso della progettazione del proprio negozio, spesso ci si ritrova a utilizzare soluzioni già pronte invece di dover codificare tutto da zero.

Queste soluzioni sono solitamente chiamate plug-in o app, a seconda della piattaforma.

E proprio come per i temi, troverete tonnellate di opzioni, gratuite e premium.

Quindi, cosa potete aspettarvi di pagare per un plugin o un’applicazione.

Purtroppo non possiamo fornire un importo fisso, perché dipende completamente dalle vostre esigenze.

Tuttavia, possiamo dire che anche un negozio di e-commerce estremamente semplice dovrebbe mettere in conto almeno 200-300 dollari all’anno per questo tipo di estensioni.

La maggior parte dei plugin premium per WooCommerce sono a pagamento una tantum, anche se potrebbe essere necessario effettuare un upgrade per continuare a ricevere gli aggiornamenti dopo il primo anno.

Shopify e Squarespace Commerce: la maggior parte delle “applicazioni” premium sono a pagamento mensile, da pagare finché si vuole continuare a usarle.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!