I 12 migliori marketplace per vendere gratis online

vendi on line gratis

Indice

Volete avviare un’attività online, ma non volete che Amazon ed eBay si mangino tutti i vostri profitti. Ecco i migliori siti dove è possibile vendi on line gratis (o senza pagare un centesimo). Scorrete in basso se volete saperne di più su ogni piattaforma.

1 – Craigslist per vendi on line gratis

vendi on line gratis

Craigslist è uno dei posti migliori per iniziare a vendi on line gratis.

È un sito web senza problemi che vi permette di vendere i vostri oggetti tramite annunci gratuiti.

Non ci sono costi di inserzione, costi di valutazione finale o tasse da pagare.

Tutto è gratuito e, sebbene Craigslist non disponga di un’interfaccia o di un servizio di assistenza clienti così raffinato come altre piattaforme di vendita online, è comunque dominante nell’aiutare i venditori alle prime armi a mantenere margini sani.

2 – Ruby Line

vendi on line gratis

Se vendi on line gratis opere d’arte, oggetti da collezione e gioielli artigianali, Ruby Lane è il posto giusto.

Vendere su Ruby Lane è una vera e propria macchina da soldi, perché il sito riceve più di 1,1 milioni di visitatori unici al mese, molti dei quali sanno già cosa stanno cercando.

Per iniziare a vendere, dovrete pagare una tariffa di 100 dollari una tantum.

Questo costo copre anche le tariffe di inserzione per i primi 10 articoli sul sito. In seguito, è prevista una commissione di 19 centesimi per ogni articolo.

Sebbene Ruby Lane non applichi commissioni, è necessario pagare un canone mensile minimo di 69 dollari per mantenere il proprio negozio.

Se si elencano più di 80 articoli, è prevista una piccola tassa di mantenimento per ogni articolo in più, che diminuisce con il numero di articoli elencati.

Le tariffe sono più basse, il traffico è maggiore e l’interfaccia è semplice da usare.

Se vendete prodotti in più nicchie, potete facilmente supportare fino a 5 negozi, il che vi permette di raggiungere diversi gruppi demografici in una sola volta.

L’inserimento dei prodotti non comporta alcun costo, il che fa la differenza nei vostri margini di profitto.

Pagando una piccola quota di 1,99 dollari, si ha accesso a funzioni premium come le promozioni incrociate, i sistemi di fatturazione per i clienti, la possibilità di creare sconti e di importare inserzioni e feedback da altri marketplace.

3 -Depop dove vendi on line gratis

vendi on line gratis

Depop è un mercato online del Regno Unito che rende le vendi on line gratis in movimento un gioco da ragazzi. Pensate a eBay, ma con un’estetica Instagram.

Quando si accede al sito web o all’app, vengono presentati i prodotti disposti in stile Instagram.

Per vendere, è sufficiente scattare una foto del prodotto o scegliere dalla propria libreria di foto esistenti.

È poi possibile migliorare l’immagine con filtri in stile Instagram su Depop.

Non dimenticate di aggiungere una descrizione e un hashtag.

Un maggior numero di hashtag significa una maggiore possibilità di essere trovati dagli acquirenti.

La creazione della vetrina e l’inserimento degli articoli su Depop sono gratuiti.

Si deve solo pagare una tassa del 10% su ogni articolo venduto.

Sell.com consente di pubblicare annunci per qualsiasi cosa, dall’antiquariato, ai libri, ai gioielli, all’elettronica, ai ricambi auto, agli immobili e ai servizi.

Il sito presenta caratteristiche simili a quelle di eBay, come le valutazioni dei venditori e il carrello degli acquisti.

I clienti possono anche sfogliare i prodotti con facilità grazie alle miniature delle foto.

Sell.com non applica alcuna commissione di chiusura. Il sito prevede solo una tariffa per l’inserimento degli oggetti sul sito, con prezzi da 1 a 6 dollari.

È possibile ottenere uno sconto quando ci si iscrive al programma di iscrizione, che parte da 3 dollari per 30 giorni e prevede uno sconto del 25% su tutte le categorie.

4 – eBlueja vendi on line gratis

Per i venditori che non vogliono pagare per vendi on line gratis, eBlueja è un’ottima opzione.

Si tratta di un marketplace di seconda generazione, simile a Blujay, quindi se avete un negozio sul sito, potete migrare al nuovo sito inviando una richiesta a eBluejay.

Ciò che rende eBluejay interessante per i venditori è che il suo utilizzo è gratuito al 100% (a parte la tassa di 10 dollari per il check-in).

Gli altri servizi del sito sono tutti gratuiti: non ci sono inserzioni, non c’è manutenzione e non ci sono costi finali.

5 – CQout per vendi on line gratis

vendi on line gratis

CQout è una piattaforma di aste online con sede nel Regno Unito in cui è possibile mettere in vendi on line gratis quasi tutto, compresi giocattoli, articoli sportivi, elettronica, elettrodomestici, software, hardware e altro ancora.

Quando si inseriscono i propri oggetti, è possibile impostare un prezzo di riserva, che impedisce di fare offerte finché un acquirente non eguaglia o supera il prezzo indicato.

È anche possibile fare offerte per gli acquirenti che cercano un oggetto specifico.

Il funzionamento è simile a quello delle aste inverse, in cui il venditore che offre il prezzo più basso ottiene la vendita.

CQout non vi fa pagare l’inserzione dell’oggetto, ma prende una commissione di appena il 6,9% su ogni pezzo venduto al di sotto delle 50 sterline (o circa 65,00 dollari USA).

6 – Prelove

vendi on line gratis

Prelove è una piattaforma di vendita solo britannica, dove è possibile pubblicare annunci di oggetti usati.

Permette di vendi on line gratis qualsiasi tipo di oggetto, tra cui mobili, vestiti, gioielli, elettronica, libri e persino proprietà e automobili.

L’inserimento di oggetti sul sito non comporta alcun costo.

È sufficiente pagare 20 PS per pubblicare 40 annunci per i vostri oggetti.

Prelove offre anche un mese di prova gratuita per chiunque voglia provarlo.

7 – Addoway

Addoway

Addoway è un mercato online che colma il divario tra i social media e il commercio elettronico, consentendo ai venditori di integrare i loro account Facebook, Twitter e LinkedIn nei loro account.

Ciò contribuisce ad aumentare i livelli di fiducia tra acquirenti e venditori, creando potenziali connessioni attraverso queste piattaforme.

Oltre a consentire un facile coinvolgimento dei clienti attraverso i social media, Addoway permette a chi vende su eBay di importare rapidamente le proprie inserzioni sul sito.

Una volta aperto gratuitamente il proprio negozio su Addoway, è possibile sfruttare gli strumenti integrati di marketing, inventario e gestione degli ordini.

Le uniche spese che vengono addebitate sono quelle per ogni vendita.

Le commissioni sono di 0,50 dollari per vendite inferiori a 10 dollari, 2,5%+0,50 dollari per vendite da 10 a 100 dollari e 2,0%+0,50 dollari per vendite superiori a 100 dollari.

8 – Oodle dove vendi on line gratis

Oodle è un mercato di annunci online dove è possibile vendi on line gratis elettronica, elettrodomestici, mobili, forniture per ufficio, articoli sportivi, animali domestici, veicoli e altro ancora.

Gli articoli in vendita possono anche essere pubblicati direttamente su Facebook Marketplace, il che significa che i vostri prodotti hanno più possibilità di essere scoperti da più persone.

Elencare i propri prodotti su Oodle è gratuito, ma se si desidera che vengano visualizzati su Facebook Marketplace, è necessario contattare il team commerciale di Oodle per saperne di più su come diventare un cliente pagante.

I siti di nicchia sono ideali per i venditori che hanno articoli in una sola categoria.

Se avete vestiti, libri, gioielli o DVD, prendete in considerazione la possibilità di vendere su questi siti per ottenere un profitto.

9 – Bonanza dove vendi on line gratis

vendi on line gratis

Bonanza è uno dei migliori mercati per vendi on line gratis abbigliamento.

È semplice da usare e offre tonnellate di funzioni che vanno a vantaggio dei venditori.

Una delle caratteristiche più interessanti è la possibilità di importare gli elenchi dell’inventario e i punteggi di feedback da siti come eBay, Amazon e Etsy.

Se avete un file di inventario proprietario, potete importare anche quello!

Se un acquirente ha domande sui vostri oggetti, potete comunicare con lui attraverso il sistema interno di Bonanza, anche se sta utilizzando un sistema esterno supportato (Gmail, Yahoo Messenger o MSN).

Questo è l’ideale per i venditori che desiderano comunicare direttamente con i clienti e comunicare termini e prezzi.

Bonanza addebita solo il 3,5% di spese di chiusura sulle vendite inferiori a 500 dollari.

Per le transazioni superiori a 500 dollari viene applicata una commissione fissa di 17,50 dollari, più l’1,5%.

Le commissioni sono basse e ragionevoli, considerando che Bonanza ha molte funzioni che rendono la vendita online un’esperienza senza problemi.

10 – TheRealReal

TheRealReal

Se avete degli articoli di marca nell’armadio che non usate più, prendete in considerazione la possibilità di vendi on line gratis su The RealReal.

Il sito offre un elenco ordinato di oggetti che si stanno cercando, in modo che possiate avere una buona idea di quali oggetti vale la pena estrarre dal vostro armadio per venderli.

In qualità di venditore, dovrai assicurarti che gli oggetti che invii a The RealReal siano in buone condizioni.

In caso contrario, verranno rifiutati.

Quando l’oggetto viene venduto, la società immobiliare percepisce la sua commissione, che si basa sul prezzo di inserzione.

Per gli oggetti di valore inferiore a 120 dollari, The RealReal vi dà il 55% del prezzo di vendita.

Per gli oggetti di valore superiore a 120 dollari, il compenso è determinato dal livello di commissione e dal prezzo netto di vendita dell’inserzione in corso.

11 – AbeBooks

AbeBooks

Se avete dei libri che non leggete più, prendete in considerazione la possibilità di vendi on line gratis su AbeBooks.

È il più grande sito online per la vendita di libri vecchi e usati ancora in ottime condizioni.

Vanta una base di clienti consistente e consente la comunicazione più diretta con gli acquirenti rispetto alle altre principali piattaforme di vendita.

Per essere un venditore sul sito, è necessario avere un minimo di 15 dollari di libri in vendita.

AbeBooks richiede una commissione dell’8% per ogni vendita, comprese le spese di spedizione e altri costi aggiuntivi.

Dovrete inoltre pagare una quota di iscrizione mensile, a partire da 25 dollari per un numero di libri pari o inferiore a 500.

Questo vi permetterà di essere presenti in tutto il mondo.

Questo permette ai vostri libri di essere elencati a livello globale su abebooks.com, abebooks.co.uk, AbeBooks.it, abebooks.fr, AbeBooks.de e iberlibro.com.

I negozi che vendono più di 500 libri ricevono tariffe scontate per abbonamenti mensili.

12 – Etsy dove vendi on line gratis

Etsy

Etsy è un luogo ideale per la vendi on line gratis di oggetti unici come gioielli artigianali, articoli per il crafting e pezzi vintage. Il sito è molto popolare e riceve tonnellate di traffico ogni mese (32 milioni di visitatori unici).

A differenza di altri marketplace, la clientela di Etsy è molto più mirata.

I clienti sono alla ricerca di articoli unici e fatti a mano, non di prodotti standardizzati e di massa.

Il sito offre anche la possibilità di continuare a vendere i propri articoli anche quando si è in vacanza.Questo è possibile con i negozi di gruppo, in cui diversi venditori mettono insieme i loro prodotti per creare un unico grande negozio.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing