Elementor: recensione 2022

Elementor tutorials

Indice

Siete interessati a costruire un sito web straordinario? Ora è più facile che mai. Non c’è bisogno di codificare ogni pagina a mano da zero. Al giorno d’oggi, tutto ciò che serve è un plugin chiamato Elementor. È uno dei page builder per WordPress più versatili e convenienti sul mercato. Ancora meglio, è completamente gratuito per iniziare. In questa guida, esamineremo uno per uno l’utilizzo di Elementor tutorials e alcune delle sue migliori funzionalità. Alla fine, dovreste avere tutto ciò che vi serve per creare un sito WordPress di grande impatto, e non avrete tempo per farlo.

Elementor è un popolare costruttore di pagine che funziona benissimo con temi WordPress leggeri come Astra.

Questo costruttore di pagine vi permette di gestire tutti gli aspetti della visualizzazione delle pagine e dei post sul vostro sito, mentre decine di widget aggiungono funzionalità attraverso la sua pulita interfaccia drag-and-drop.

Cos’ è Elementor tutorials

Elementor tutorials

Ora, ricordate che Elementor non è un tema WordPress di per sé, ma solo un plugin.

Questo è importante, perché per gli altri aspetti del vostro sito dovrete comunque scegliere un tema specifico.

La nostra missione è aiutare le piccole imprese a prosperare online, attraverso prodotti software accessibili e la formazione necessaria per il successo.

Visitate il sito di elementor e prendete un’edizione gratuita di Elementor.

Il pulsante di download è visualizzato chiaramente nella parte anteriore della homepage. Una volta inserito l’indirizzo e-mail, il browser scarica automaticamente un file zip.

Installare Elementor tutorials

Quindi, andate su Plugin nel backend del vostro sito WordPress, fate clic su Aggiungi nuovo e caricate il file.zip sul vostro sito tramite il pulsante Carica plugin in alto.

Una volta installato, basta premere “Attiva” e il gioco è fatto!

Accedete al backend del vostro sito WordPress e preparatevi a installare un plugin premendo il pulsante Aggiungi nuovo nella scheda dei plugin.

Per trovare Elementor, basta digitare “elementor” nella barra di ricerca del plugin.

Elementor Page Builder dovrebbe apparire immediatamente come la prima opzione di plugin da installare.

Dopo il download è sufficiente fare clic su “Installa” e poi su “Attiva”.

Qualunque sia il modo in cui si decide di installare Elementor, da questo momento in poi dovrebbe essere possibile trovarlo nell’elenco dei “plugin installati” e avrà anche una propria voce nel menu laterale.

Da quest’area è possibile configurare le impostazioni del plugin.

Funzionalità di Elementor

Elementor tutorials

A differenza di molti altri plugin, però, le eccellenti funzionalità di Elementor si svolgono all’interno delle pagine stesse.

Ciò significa che passerete la maggior parte del tempo a usare Elementor durante la creazione o la modifica di pagine e post.

Tra poco vedremo come costruire le pagine e i modelli con Elementor tutorials, ma prima di tutto analizziamo le opzioni disponibili da una prospettiva di livello superiore.

Una delle caratteristiche più importanti di qualsiasi page builder è la facilità d’uso.

Dovreste essere in grado di immergervi subito e trasformare la vostra visione in realtà, senza dovervi scervellare e fare folli ricerche su Google.

Fortunatamente, Elementor è uno dei page builder più semplici che abbiamo utilizzato.

Si tratta di un editor front-end, il che significa che potete vedere come sarà la vostra pagina mentre ci lavorate.

Una volta che ci si abitua al flusso di lavoro, che prevede il trascinamento dei widget su una pagina e l’impostazione delle proprietà su una barra laterale, ci si rende conto che è intuitivo come pochi.

La maggior parte delle opzioni di personalizzazione che troverete in Elementor si basa sui widget forniti con il plugin.

Elementor ha un piccolo numero di impostazioni di alto livello che si trovano all’interno del plugin.

Queste impostazioni consentono di verificare con quali tipi di post funziona Elementor, di impostare i caratteri e la spaziatura predefiniti e di impostare le impostazioni di reattività.

Elementor dispone anche di un’utile funzione di gestione dei ruoli, che consente di classificare i tipi di utenti che possono accedere all’editor (nota: questa funzione è presente solo in Elementor Pro).

In generale, Elementor è costruito attorno a un editor drag-and-drop, che ospita sezioni, colonne e widget.

Il page builder di Elementor tutorials

Elementor tutorials

Le sezioni sono contenitori di colonne e widget. Colonne – Sezioni che contengono i widget. Widget – Elementi individuali della pagina. I widget sono semplici categorie di contenuti che consentono di personalizzare le pagine web.

Nella versione gratuita di Elementor tutorials, si ha accesso agli elementi principali.

Sono disponibili quasi 30 elementi di base, che forniscono tutto il necessario per costruire una pagina web funzionale.

È sufficiente trascinare e rilasciare un’istanza dell’elemento sulla homepage e configurarlo secondo le proprie esigenze.

Se questi elementi di base non sono sufficienti, è possibile ottenere più widget passando a Elementor Pro.

Tuttavia, riteniamo che molto di ciò che si può fare in Pro sia possibile anche nella versione gratuita, solo che ci vuole più tempo.

Sta a voi decidere se volete i widget premium presenti in Pro.

Questi elementi pro contribuiscono a rendere il vostro sito web più curato e professionale, mentre sono anche progettati per supportare gli sforzi di ecommerce, compresa una profonda integrazione con WooCommerce.

Infine, Elementor supporta widget di terze parti. È possibile trovare molti componenti aggiuntivi di terze parti per Elementor che estendono ulteriormente i widget disponibili, oppure è possibile progettare i propri widget utilizzando le risorse per sviluppatori fornite da Elementor!

Ulteriori widget

Sebbene avere dei widget per qualsiasi cosa vogliate fare sul vostro sito possa essere comodo, non è una necessità assoluta.

Esistono innumerevoli plugin di terze parti per WordPress che funzionano benissimo insieme a Elementor tutorials e al vostro tema WordPress.

Se avete bisogno di un page builder complesso e gratuito che sia più completo di molte opzioni a pagamento, Elementor è un’opzione eccellente.

Detto questo, Elementor Pro aggiunge davvero alcune gradite caratteristiche che accelereranno il vostro flusso di lavoro e forniranno un controllo ancora maggiore sull’aspetto e la funzionalità del vostro sito web.

L’aggiunta del Theme Builder, dei Widget Premium e degli Elementi globali sono benvenuti, ma non sono assolutamente necessari per costruire un sito fantastico.

Ecco un breve riepilogo delle principali differenze che si riscontrano tra Elementor Free e Elementor Pro.

Questa è un’istantanea generale delle differenze tra le due versioni.

Prezzi di Elementor tutorials

Elementor tutorials

Se state pensando di acquistare una delle versioni a pagamento di Elementor Pro, dovete tenere presente che tutti e tre i piani offrono esattamente le stesse funzionalità!

L’unica differenza tra i piani Pro è il numero di licenze che si acquistano in una sola volta.

Con Essential, si ottiene Elementor Pro per un singolo sito a 49 dollari all’anno.

Con Advanced, si ottiene Elementor Pro per 3 siti web a 99 dollari all’anno.

Con Expert si ottiene Elementor Pro per 25 siti web a 199 dollari all’anno.Con Studio, si ottiene Elementor Pro su 100 siti web per 499 dollari all’anno.

Con Agency, si ottiene Elementor Pro su 1.000 siti, una cifra enorme, per 999 dollari all’anno.

Per i singoli o i piccoli team, la versione Pro è sicuramente più conveniente, a condizione che sia plausibile gestire più di un sito con Elementor Pro nel corso del prossimo anno.

Si può sempre decidere di iniziare con Essentials, passando in seguito ad Advanced o Expert, se si decide di amare Elementor tutorials e di volere più licenze.

Dashboard di Elementor tutorials

Questo costruttore di pagine funziona con tipi di post personalizzati e ha molti modelli precostituiti tra cui scegliere, ma per questo post, diamo un’occhiata a come si presenta partendo dal punto di partenza.

Accedete alla dashboard del vostro sito WordPress e fate clic su Aggiungi nuovo in Messaggi o Pagine.

Per questo tutorial, creeremo un nuovo post del blog.

Una volta raggiunta questa schermata, si ha la possibilità di modificare la pagina utilizzando l’editor predefinito di WordPress.

Per utilizzare Elementor, è necessario fare clic su “Modifica con Elementor”.

Inizialmente la pagina sarà vuota.

Selezionare e trascinare gli elementi dalla barra laterale di Elementor.

Creiamo una nuova intestazione per la pagina.

È sufficiente fare clic sul riquadro con l’intestazione, tenere premuto il pulsante del mouse e trascinarlo nell’area dei widget della pagina (dove è scritto Trascina qui il widget).

Se non si desidera che l’elemento occupi l’intera larghezza della pagina (come avviene di default), è possibile fare clic sul piccolo pulsante più+ per regolare la struttura di questa parte della pagina.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing