Aprire un’attività’ di parrucchiere, la guida più completa

aprire un'attività'

Indice

Avete intenzione di aprire un’attività’? Sono davvero felice che vi siate imbattuti in questo post. Sarà una lettura importante per voi. L’industria dei saloni è in piena espansione. Le persone spendono di più per la bellezza e non c’è mai stato un momento migliore di questo per aprire un salone. Ma veniamo subito agli affari.

Molti saloni di bellezza continuano a fallire.

E i motivi principali per cui le start-up dei saloni falliscono non sono la mancanza di fondi o i servizi scadenti.

È a causa di una cattiva pianificazione.

Ecco perché questo post è così importante per voi.

Lasciatevi guidare attraverso le fasi di avvio di un’attività di parrucchiere.

Ci sono diverse azioni che consiglio vivamente di intraprendere quando aprite un salone di parrucchieri.

Avviare il Business Plan del salone Mettete su carta i vostri piani con l’aiuto del Business Plan del salone di una pagina.

Definire il budget per l’avviamento del salone Conoscere l’ammontare del capitale necessario per l’investimento, in modo da poterlo destinare alle cose giuste.

Trovare i modi per finanziare il vostro salone Assicuratevi un prestito per il salone e altri finanziamenti di cui avrete bisogno per avviare il vostro salone con successo.

Decidere la struttura aziendale del salone Decidere se il salone deve essere una SRL o una ditta individuale. Scegliere il nome del salone Scegliere un nome per il salone che vi rappresenti.

La registrazione dell’attività del salone rende ufficiale la vostra nuova attività.

Ottenere le licenze e i permessi necessari Assicurarsi che il salone disponga dei permessi e delle licenze necessarie.

Trovare una buona sede per il salone Sapere quali sono le città, i quartieri e le strutture che andrebbero bene per il vostro salone e iniziare a cercare.

Proteggete voi stessi, i vostri dipendenti e il vostro salone con la giusta assicurazione Registrate la copertura necessaria per voi e per il vostro salone.

Progettare il layout del salone Ottimizzare il layout del salone per le vostre attività.

Ordinare l’attrezzatura del salone e gli strumenti necessari Procurarsi l’attrezzatura necessaria per i servizi offerti.

Da dove partire per aprire un’attività’?

aprire un'attività'

Creare il logo del salone Progettare il logo e la tagline del marchio adatti al salone.

Scegliere aprire un’attività’ visiva per il salone Scegliere i colori, i caratteri e il linguaggio visivo da utilizzare in modo coerente in tutti i punti di contatto che il salone avrà con il mondo esterno.

Creare un menu strategico per i servizi del salone Progettare il menu del salone in modo da attirare i clienti giusti e far loro desiderare di trascorrere più tempo con voi.

Decidete la linea di vendita al dettaglio del vostro salone Scegliete le offerte al dettaglio per il vostro salone che vi aiuteranno a far spendere i clienti.

Procuratevi un buon software per il salone Procuratevi un sistema che vi aiuti a gestire i clienti, le prenotazioni, le finanze, l’inventario, il personale e i rapporti commerciali.

Creare un sito web del salone e un indirizzo e-mail Far conoscere il vostro salone sul web nel modo giusto, con le informazioni giuste. Impostare i social media del salone Impostare le strategie e la presenza sui social media del salone in modo da poterlo commercializzare efficacemente.

Ordinate biglietti da visita e materiale di marca per il salone Procuratevi biglietti da visita, materiale di marketing e abbigliamento per i dipendenti del salone che riflettano l’immagine del marchio del vostro salone.

Costruire un piano di marketing per accelerare il vostro business Costruite un piano con strategie e tattiche che vi aiutino a raggiungere nuovi clienti e a coltivare quelli attuali.

Assumete il personale del salone e motivate il vostro team Assumete le persone giuste per il vostro team e create un piano per mantenerle motivate e competenti.

Queste azioni sono applicabili indipendentemente dal fatto che abbiate intenzione di avviare un salone di parrucchieri, un salone per unghie, un barbiere, un centro abbronzatura, una nail spa o un centro benessere.

Prima di entrare nel merito di ogni singola voce della lista di controllo per l’avvio di un salone, volevo rispondere alle domande che ricevo spesso: Quanto costa aprire un salone e posso aprire un salone senza soldi?

Come si fa ad aprire un salone senza soldi?

Per aprire un salone senza soldi, dovrete elaborare un elaborato business plan che riduca al minimo i costi iniziali delle attrezzature per il salone, mantenga tutti i costi operativi del salone molto prudenti e permetta di prendere in prestito e investire in modo intelligente il capitale nell’attività.

Di seguito sono elencate alcune tattiche specifiche che possono essere attuate per rendere possibile l’avvio di un salone senza alcuna spesa.

Piano per aprire un’attività’

Creare un “piano di avvio del salone” della durata di 1 anno: Iniziate con un modello di attività a basso costo (noleggio di cabine, saloni a domicilio o saloni mobili) che abbia spese generali ridotte, ma che vi permetta di accumulare il capitale e l’esperienza necessari per aprire il salone dei vostri sogni.

Prendere in prestito le attrezzature del salone: Preparate un piano delle attrezzature che dovrete acquistare quando, e prendete in prestito gli strumenti all’inizio, fino a quando non avrete accumulato un po’ di capitale.

Ottenete una visione completa di quanto potete finanziare da soli: Determinare eventuali conti di risparmio, proprietà, conti pensionistici, ecc. da utilizzare come garanzia per il prestito.

Inoltre, contattate amici e familiari per ottenere il sostegno del capitale.

L’autofinanziamento vi permette di avere il controllo completo di aprire un’attività’, ma comporta anche tutti i rischi del caso, per cui dovrete essere cauti e ottenere prima una consulenza finanziaria personale.

Ottenere capitale di rischio dagli investitori: Si cede una quota azionaria dell’attività del salone a un investitore in cambio di un capitale iniziale.

Ho approfondito le opzioni di finanziamento del salone nella sezione Finanziamento del salone di questo articolo, ma questi sono alcuni dei modi più comuni in cui troverete sostegno se state cercando di aprire un salone senza capitale.

Il costo di apertura di un salone di bellezza è di circa 62.000 euro, con un buon allestimento di base nella propria sede.

I costi di avviamento di un salone per unghie sono generalmente più bassi di quelli di un salone di parrucchieri o di un negozio di parrucchieri.

I costi possono essere considerevolmente più elevati, ma ci sono modi per iniziare l’attività di salone con un budget molto più ridotto.

Per la ripartizione completa dei costi di avviamento di un salone, potete consultare il mio articolo qui.

Responsabilità di aprire un salone

State per iniziare un viaggio affascinante.

Ma non sarà tutto facile e divertente. Aprire un salone comporta responsabilità e molto lavoro.

E, a volte, sarà impegnativo.

Ecco perché la prima parte di questa lista di controllo per l’apertura di un salone è dedicata alle cose da fare per prepararsi.

Forse siete già impiegati in un salone.

Oppure state ancora studiando.

Indipendentemente dalla vostra posizione, dovreste concentrarvi sull’apprendimento delle tecniche di gestione di un salone in questo momento.

Più si impara, più si guadagna quando si tratta di gestire un salone in proprio.

Il conseguimento del diploma di cosmetologia è solo l’inizio. Infatti, la maggior parte delle scuole non tratta l’aspetto commerciale come dovrebbe.

Questo è il motivo per cui ho aperto questo blog. Il bello è che oggi ci sono molti posti dove imparare. È necessario avere un mix di esperienza pratica e teoria.

Acquisire un po’ di esperienza pratica prima di avviare il vostro salone potrebbe evitarvi di commettere molti errori costosi in seguito.

Quindi, se non lavorate ancora in un salone, trovate un lavoro part-time dopo la scuola (o in qualsiasi altro posto in cui passate le vostre giornate).

Ascoltate ciò che le persone vi chiedono di fare. Fatevi un’idea del modo in cui operano i saloni.

Si può imparare molto semplicemente stando in un salone e vedendo cosa succede nel salone.

Ora che sapete che avvierete un salone per conto vostro, guarderete il mondo con una lente diversa e vedrete cose che non vedranno le altre persone che non hanno intenzione di avviare un salone.

Trovare un mentore per aprire un’attività’

aprire un'attività'

Un mentore è una persona con cui ci si può incontrare regolarmente per parlare delle sfide e delle idee che si hanno su una nuova impresa.

Qualcuno con l’esperienza necessaria per farvi da mentore e per fornirvi una prospettiva su ciò che state affrontando.

Senza il mio mentore non mi sarei mai trovato nella posizione in cui mi trovo oggi e consiglio vivamente di cercare all’interno della vostra rete di contatti se c’è qualcuno che conoscete e che ha l’esperienza giusta a cui potreste rivolgervi.

Non si può costruire una casa senza avere prima una visione e dei disegni precisi di come deve essere la casa.

Sono certo che sarete d’accordo con me sul fatto che se iniziate a costruire una casa senza una visione e dei piani, finirete per avere una costruzione strana e disordinata che probabilmente non verrà mai terminata.

Lo stesso vale per aprire un’attività’.

Tutte le cose vengono create due volte: prima nella mente e poi nel corpo.

La chiave della creazione è iniziare con un fine, una visione e un progetto per il risultato desiderato.

Dovete avere un’immagine chiara e vibrante di come dovrebbe essere il vostro salone, in modo da poterci almeno avvicinare.

Cercate di immaginare davvero come sarà una volta aperte le porte del vostro nuovo salone.

Non è necessario essere troppo logici.

Non iniziate a scrivere elenchi puntati di tutte le cose che possiederete.

Piuttosto, immaginatevi visivamente nel vostro salone.

Cercate di percepire le sensazioni che provereste in quel momento.

Può sembrare banale, ma è dimostrato che avere una visione chiara e vivida di come sarà il vostro futuro migliora drasticamente le probabilità che il vostro salone di parrucchieri diventi così.

Sono certo che vi siete già fatti un’idea se volete aprire un salone di parrucchieri, un salone per unghie, un barbiere, una nail spa o qualsiasi altra cosa. Ma ci sono molti tipi diversi di saloni che potreste aprire.

Tipologia di aprire un’attività’

Saloni tradizionali, in cui si è proprietari dell’edificio in cui si trova il salone.

In questo modo si ha la piena libertà di fare ciò che si vuole nel proprio salone.

Salone Suite, quando si affitta lo studio del proprio salone.

In questo modo si ha la libertà di gestire lo spazio del salone senza i rischi e le spese che comporta la proprietà dell’edificio.

Affitto della cabina del salone Quando si paga qualcuno per affittare una cabina, una postazione di styling o un altro spazio in una suite del salone esistente.

L’attività è di vostra proprietà, ma è comunque come se foste dipendenti del salone.

I vantaggi sono l’indipendenza e il potenziale di guadagno più elevato.

Personale del salone su commissione In realtà, non siete affatto i proprietari dell’attività.

Ma avete un impatto diretto sul risultato, fornendo più servizi e vendendo al dettaglio.

Questo vi dà un po’ più di libertà rispetto a un dipendente tradizionale, ma meno rischi rispetto ad aprire un’attività’, quindi è un modello che molti stilisti amano.

Salone a domicilio In questo caso, l’attività del salone viene gestita da casa.

Questo comporta gli ovvi vantaggi che si desiderano in certe fasi della vita. Ma allo stesso tempo, “lasciare il lavoro” è difficile.

A seconda del luogo in cui si vive, possono esserci diversi requisiti da tenere in considerazione (es.

Gestire un salone mobile significa andare a trovare i clienti piuttosto che viceversa.

Aprire un’attività’ di salone mobile

Con un salone mobile potete raggiungere un nuovo pubblico nella vostra zona.

Persone con poco tempo a disposizione che desiderano ricevere i servizi nel comfort della propria casa, ma anche persone disabili che non possono spostarsi facilmente da sole.

Si tratta di una buona opzione per iniziare se si desidera avviare un salone senza alcuna spesa.

Dato che si viaggia, l’attrezzatura sarà minima e si potrà far pagare ai clienti un sovrapprezzo, dato che il fatto che ci si rechi da loro fa parte del servizio.

Franchising di parrucchieri

Riceverete il supporto del marketing e della formazione da parte di un’azienda in franchising.

Si tratta di un’ottima opzione se non volete concentrarvi sul marketing e sulla creazione di un marchio per il vostro salone.

Il rovescio della medaglia è che, oltre all’affitto, dovrete pagare anche le royalties e non avrete la stessa flessibilità nel progettare l’esperienza del vostro salone.

Questi sono alcuni tipi comuni di modelli di aprire un’attività’ che vorrete prendere in considerazione quando avviate un’attività di salone, e per ogni modello troverete delle varianti.

Cercate di capire quali sono i modelli che meglio si adattano al vostro budget, alla vostra tolleranza al rischio e alla vostra voglia di libertà.

Avviare un’attività di parrucchiere significa essere il capo, giusto? In realtà, è come se aveste un nuovo capo. Quindi, chi vorreste avere come capo?

Il vostro salone esiste per servire i vostri clienti.

Se servite bene i vostri clienti, verrete anche pagati.

Ma non tutti vogliono le stesse cose.

C’è chi ha un budget limitato, chi apprezza il fatto di andare in un salone dai nomi noti, chi vuole essere coccolato, chi ha poco tempo e vuole servizi veloci.

Il cliente ideale per aprire un’attività’

aprire un'attività'

Ecco perché è importante, fin da ora, definire chi è il vostro cliente ideale.

In questo modo, potrete progettare il vostro nuovo salone in modo da attirare l’attenzione su di lei.

Perché non si può piacere a tutti.

Siate il più chiari possibile su chi è il cliente ideale del vostro salone.

Immaginatela davanti a voi.

Voglio che riusciate a vederla.

Potrebbe essere una persona che conoscete già, oppure un personaggio immaginario che avete appena inventato.

L’importante è che abbiate un’idea chiara di chi è, cosa le piace e quali problemi ha.

La persona è quella che dovrete tenere a mente quando prenderete migliaia di decisioni grandi e piccole sulla vostra azienda nei prossimi mesi e anni.

Ci sono alcune domande che potete porvi per definire il cliente ideale di aprire un’attività’.

Chi vorresti avere nel tuo salone?

Forse la cosa più importante è una.

Trascorrerete molto tempo con i vostri clienti, quindi è meglio averne uno che desiderate davvero nel vostro salone, altrimenti, a lungo andare, sarà difficile servirlo bene.

Essere specifici per aprire un’attività’

È meglio essere specifici nel definire il proprio cliente ideale per aprire un’attività’.

Più sarete dettagliati, più il cliente sentirà che il vostro salone è adatto a lui o a lei.

Allo stesso tempo, però, dovete essere sicuri che nella zona ci sia un numero sufficiente di persone che corrispondono alla vostra descrizione del cliente ideale del salone, altrimenti potreste finire per restringere un po’ troppo il vostro salone.

Per saperne di più sulla definizione del mercato di riferimento del vostro salone, vi invitiamo a creare un business plan per il salone.

È possibile rendere redditizia la maggior parte dei clienti del salone.

Tuttavia, i clienti del salone che sceglierete avranno un impatto sul modello di business del salone.

Ad esempio, potreste voler puntare sui clienti più attenti al valore a prezzi più bassi, ottenendo così un profitto.

Tuttavia, è necessario che le operazioni vengano seguite.

Quindi, appuntamenti più brevi, servizi ridotti all’osso e forse uno spazio meno attraente.

Ecco perché è importante tenere presente la visione del salone nel suo complesso quando si scelgono i clienti da seguire.

Fornire del valore ai clienti

Infine, è necessario considerare il modo in cui si intende fornire valore al cliente target.

E questo si ottiene risolvendo i loro problemi.

Scoprite quali sono i suoi problemi e come potete risolverli.

La vostra soluzione sarà di solito una componente dei servizi offerti dal vostro salone, ma può anche essere il modo in cui li fornite.

Ad esempio, attraverso un prezzo interessante, un’esperienza ricca o la convenienza.

La concorrenza è un’ottima cosa.

Non dovete sentirvi intimidite solo perché vedete altri saloni per unghie nel vostro quartiere ed aprire un’attività’.

Sarei un po’ più scettica se non ci fossero altri saloni nella zona, perché potrebbe essere un segno che uno non è necessario.

Il fatto che ci sia concorrenza è la prova che esiste un mercato. Ma bisogna tenere d’occhio la concorrenza, sapere cosa fa, cosa funziona e cosa no.

In questo modo, potrete evitare di commettere errori costosi.

In effetti, arrivare tardi sul mercato vi dà un vantaggio.

Voi avete occhi nuovi, mentre loro, in molti casi, sono bloccati dal modo in cui vengono fatte le cose, il che rende più difficile innovare e proporre idee nuove.

Questo è ciò che farete e che vi darà una marcia in più rispetto a loro.

Ricerca per aprire un’attività’

aprire un'attività'

Uno dei modi più comuni in cui le persone vengono a conoscenza del vostro salone è attraverso una ricerca.

Far apparire il vostro salone in cima alla pagina dei risultati di ricerca sarà fondamentale per il vostro successo e per aprire un’attività’.

Per questo motivo, è necessario cercare chi gestisce attualmente questo spazio nella vostra zona e fare una ricerca su questo salone.

Basta dedicare qualche ora a osservare l’aspetto della loro clientela, il modo in cui accolgono i clienti e ciò che offrono loro, per avere molte informazioni sulla posizione del salone e sul tipo di clienti che servono.

Come nel caso della ricerca, anche i social media sono un importante strumento di marketing per i saloni.

È bene vedere come li utilizzano e se hanno o meno un pubblico di riferimento.

Seguirli vi darà anche un’idea più precisa di ciò che fanno nel loro salone, nonché di tutte le promozioni in corso nel salone.

Dedicate un po’ di tempo anche ai siti web di altri saloni, prendendo appunti sul branding, il marketing, i prezzi e le offerte del loro salone.

Per aiutarvi, ho messo insieme un grande elenco di siti web di saloni per unghie, saloni per parrucchieri e saloni per unghie.

Tenetevi stretti gli amici, ma tenetevi stretti i nemici.

Analisi della concorrenza prima di aprire un’attività’

I saloni concorrenti nella vostra zona influenzeranno la quota di mercato che riuscirete a raggiungere.

Questo aspetto sarà trattato in modo più approfondito quando inizieremo a scrivere il business plan del salone.

Le dimensioni del mercato, tuttavia, sono incerte per aprire un’attività’.

Potreste scegliere di ingrandire il mercato.

Quando sapete cosa fanno i vostri concorrenti, potete concentrarvi su ciò che potete fare di diverso da loro.

E su come aggiungere al vostro salone flussi di reddito aggiuntivi che a loro mancano.

Potete creare un oceano blu in cui competere.

Il concetto di strategia dell’oceano blu è stato inventato da W. Chan Kim e Renee Mauborgne nel loro libro dallo stesso titolo.

Nel libro, hanno fatto una distinzione tra Oceano Rosso e Oceano Blu, dove un Oceano Rosso è quello in cui le aziende tradizionali competono per la quota di mercato.

Mentre le aziende che adottano strategie di oceano blu vanno ad aumentare le dimensioni del mercato, distinguendosi dagli altri.

Consiglio di guardare alla concorrenza attraverso questa lente.

Pensate a come far crescere il mercato, anziché limitarvi a mangiare le quote dei vostri concorrenti.

Business plan per aprire un’attività’

È giunto il momento di creare una piattaforma da cui aprire un’attività’.

Nei prossimi passi, costruirete un business plan e rispetterete tutti i requisiti per l’apertura di un salone.

Aprire un salone è un progetto enorme.

E all’inizio può sembrare opprimente.

Vi consiglio di iniziare già a redigerlo.

Non è necessario che sia perfetto fin da subito.

Ma vi aiuterà a porvi le domande giuste durante la creazione dell’attività. Utilizzando Live Plan, infatti, avrete un supporto per ogni parte del vostro piano mentre procedete.

Inoltre, vi dà accesso a piani preconfezionati per attività di salone, che potrete adattare al vostro salone.

Avrete un piano che sarà bellissimo, facile da seguire e da aggiornare in base alle vostre esigenze.

Passiamo ora a una rassegna dei componenti chiave del vostro Business Plan.

Il Business Plan di un salone è una panoramica di come funzionerà l’attività del salone, con una chiara indicazione dei motivi per cui si intende avere successo.

Fornisce una tabella di marcia di obiettivi e tappe fondamentali che guideranno il vostro salone verso il successo.

Perché è necessario un business plan per il salone?

Il motivo principale per cui avete bisogno di un business plan per saloni di bellezza è che potete prendere il controllo della vostra attività e prendere le decisioni giuste in anticipo.

Un piano ben scritto vi fornisce un percorso chiaro da seguire all’inizio e vi aiuta a individuare prima i punti deboli della vostra attività.

Il business plan del salone vi servirà anche per fare rete con gli altri.

Raccogliere capitali per aprire un’attività’

Se avete bisogno di raccogliere capitali, le banche o gli investitori vorranno vedere il vostro business plan del salone prima di rilasciare i fondi per aprire un’attività’.

Cosa deve esserci nel business plan di un salone? Dichiarazione della missione del salone Una breve dichiarazione sul perché il salone esiste, quali sono gli obiettivi del salone e come vengono raggiunti.

Sfide del salone Risolvere i problemi che i clienti devono affrontare e che il salone affronterà.

La soluzione offerta dal salone Come l’attività del salone affronta questo problema e fornisce valore ai clienti.

I vari flussi di reddito (modalità di guadagno) che il vostro salone avrà.

Spese del salone Tutti i costi associati all’avvio e alla gestione del salone.

Clienti e mercati target I clienti ideali del salone e le dimensioni del mercato locale.

Concorrenza del salone I concorrenti dei saloni nella vostra zona e le loro attività.

Attività di marketing per aprire un’attività’

aprire un'attività'

Come fare per portare nuovi clienti nel vostro salone e convincere quelli che se ne vanno a tornare più spesso, spendendo di più a ogni visita.

Dipendenti del salone, partnership e loro ruoli I dipendenti del salone e i partner commerciali che vi aiuteranno a realizzare i vostri piani e i loro ruoli.

Per saperne di più su tutti gli elementi necessari per costruire un Business Plan del salone, ho messo insieme una guida al Business Plan del salone facile da seguire.

Una delle maggiori preoccupazioni dei nuovi proprietari di saloni è il denaro per aprire un’attività’.

Probabilmente avete bollette da pagare e bocche da sfamare.

Ed è difficile prevedere con esattezza quanto verrà fuori dall’attività del vostro salone in qualsiasi momento.

Ma è possibile alleviare questa pressione con una buona pianificazione del budget.

Il modo più semplice per preventivare le spese del salone è creare una previsione di spesa su Live Plan.

In questo modo è possibile automatizzare l’intero processo.

Se siete bravi a usare Microsoft Excel, potete ovviamente usarlo anche voi.

Budget per aprire un’attività’

La cosa più importante è avere un budget realistico che si possa aggiornare e portare avanti imparando a conoscere i costi reali per aprire un’attività’.

Ma cosa inserire nella lista delle spese del salone?

Vediamo quali sono le spese più comuni. Le proiezioni dei costi devono anche incorporare i costi correnti del salone.

Ho anche compilato una Guida ai costi del salone che vi consiglio di consultare e che tratta questo argomento in modo più approfondito.

Questa guida vi aiuta a determinare quali costi dovreste includere e vi fornisce alcune ipotesi su cui lavorare.

Se avete completato i passaggi precedenti, ora dovreste avere una buona idea di quanto vi serve per avviare l’attività di un salone.

Si spera che abbiate un po’ di denaro da parte per la vostra nuova impresa. Ma è probabile che vi serva un po’ di denaro in più per iniziare bene la vostra attività di parrucchiere.

Esistono sicuramente dei modi per ottenere un capitale aggiuntivo per avviare un salone. Ho riassunto qui le opzioni disponibili.

Inutile dire che, quando si raccolgono fondi da fonti diverse dalla propria, è necessario fare attenzione e utilizzare ipotesi commerciali prudenti.

Questo comporta dei rischi aggiuntivi che dovete tenere a mente.

La soluzione migliore è quella di finanziare una parte del salone con il denaro che già possedete.

Pensate a quanto avete in conti di risparmio, se possedete azioni che potreste vendere, se possedete un immobile per il quale potreste chiedere un prestito o se possedete qualcosa che potreste vendere, come gioielli o automobili.

Potreste avere intorno a voi persone che credono nella vostra impresa e sono disposte a sostenervi.

Carte di credito e commissioni bancarie nei finanziamenti

Il vantaggio di questa soluzione è, ovviamente, quello di eliminare le approvazioni di credito e le commissioni bancarie. Tuttavia, dovrete essere sicuri di non rischiare la relazione.

Quindi, considererei davvero la possibilità di accettare l’aiuto di amici e parenti solo quando si è sicuri di essere in grado di ripagare il debito.

Le carte di credito sono spesso utilizzate per l’avvio di un’attività imprenditoriale, al fine di ottenere un capitale a breve termine da investire per aprire un’attività’.

Questo può essere un grande aiuto per il vostro flusso di cassa, ma ovviamente dovete essere sicuri di essere in grado di ripagarlo dopo un breve periodo di ammortamento.

I tassi di interesse sulle carte di credito dopo il periodo di rimborso possono essere molto elevati, quindi se non ne fate un uso responsabile, potreste trovarvi in una brutta situazione che vorreste evitare.

Esistono fornitori specializzati in prestiti alle piccole imprese.

Anche se riuscite a ottenere un credito, dovrete comunque fare attenzione a non correre troppi rischi da soli. Dovete sentirvi sicuri della vostra capacità di rimborso.

Ciò che vi aiuterà a ottenere questa fiducia è un buon business plan del salone. Questo è anche ciò che le banche vorranno vedere per concedervi un prestito.

State facendo grandi progressi!

State iniziando a mettere insieme le basi per lanciare la vostra nuova attività di salone. Presto, quindi, sarà il momento di formalizzare la vostra nuova attività.

Struttura legale per aprire un’attività’ di parrucchiere

aprire un'attività'

Ma prima di farlo, dovrete decidere la struttura legale di cui la vostra azienda avrà bisogno per aprire un’attività’.

Quale struttura legale deve avere un salone per unghie?

I titolari di un salone per unghie possono scegliere tra cinque possibili strutture aziendali da prendere in considerazione quando avviano un’attività: ditta individuale, società di persone, società a responsabilità limitata, società per azioni o società di capitali, ma è probabile che la SRL sia la scelta migliore.

La struttura aziendale che scegliete influisce sulla quantità di tasse che pagate, sulla responsabilità che avete, sulla quantità di lavoro amministrativo che dovete svolgere, nonché sull’accesso al credito e sulla quantità di capitale che potete raccogliere.

La costituzione di una SRL vi protegge dalla responsabilità individuale.

In realtà è solo il vostro denaro che investite nell’azienda a essere a rischio.

Questo è il motivo principale per cui dovreste preferire le SRL alle imprese individuali.

Non richiedono assemblee degli azionisti, consigli di amministrazione o altre formalità tipiche delle società di capitali. Inoltre, hanno una grande flessibilità in termini di tassazione.

Tuttavia, la struttura giuridica giusta potrebbe essere diversa per voi. E volete farlo nel modo giusto, fin dall’inizio.

Pensare al nome del salone per aprire un’attività’

Avete raggiunto la parte più emozionante (o spaventosa, in alcuni casi) della lista di controllo per aprire un’attività’.

È il momento di pensare al nome del vostro salone.

Vi suggerisco di porvi quattro domande quando iniziate il processo di brainstorming del nome del vostro salone.

A) Il nome del vostro salone rispecchia voi e il vostro salone?

Il nome del vostro salone deve essere unico e distintivo.

Per trovare il vostro nome ideale, dedicate 2 minuti a pensare a come volete che sia percepito il vostro salone (ad esempio, un servizio specifico che offrite o la storia del motivo per cui il vostro salone esiste).

B) Il nome dà all’utente un’idea intuitiva di cosa sia il salone di parrucchieri?

Il nome del salone verrà utilizzato per tutte le attività di marketing del salone.

E, in molti casi, avete solo una frazione di secondo per comunicare che tipo di salone siete.

Per questo motivo è fondamentale che le persone sappiano immediatamente che tipo di attività gestite, altrimenti perderete la loro attenzione.

Quindi, se utilizzate un nome più misterioso, ma di classe, aggiungete Salon, Hair o Nails nel titolo per aiutare le persone a capire di cosa si tratta.

Nome di dominio dell’attività di parrucchiere

C) È possibile trovare un nome di dominio per il sito web a prezzi accessibili?

Poco dopo aver scelto il nome del salone, dovrete creare il sito web del salone e un indirizzo e-mail aziendale.

A tal fine, è necessario un nome di dominio (ad esempio, poiché tutte le aziende si spostano sempre più online e i nomi di dominio sono più economici, la quantità di nomi di dominio disponibili si sta riducendo.

Per questo motivo è meglio controllare se il nome che si sta cercando è disponibile o se è necessario modificare il proprio nome.

Il modo più semplice per farlo è utilizzare Namecheap.

Vi permette di cercare i nomi e di ottenere diverse idee.

Se questo è affollato, si può provare ad aggiungere “hair” a un nome, o “salon” a un nome, o aggiungere la propria città.

Quando trovate qualcosa di carino, potete acquistarlo a poco prezzo su Namecheap, assicurandovi che nessun altro lo prenda.

Logo per aprire un’attività’

D) Che aspetto avrebbe questo nome come logo per il vostro salone di parrucchieri. Il nome del vostro salone di parrucchieri non deve solo suonare bene.

Deve anche avere un bell’aspetto per aprire un’attività’.

Non è necessario che il logo sia già pronto, ma è bene avere almeno un’idea di come potrebbe apparire una volta trasformato in logo.

Nel completare questo esercizio, potreste scoprire che alcune lettere funzionano meglio di altre, il che potrebbe influire sul nome del vostro salone di parrucchieri definitivo.

È davvero facile fare questo test utilizzando Canva. Canva è uno strumento di design gratuito che la maggior parte degli imprenditori utilizza per progettare le proprie attività.

Offre anche una prova gratuita di 30 giorni sul piano a pagamento, che dà accesso a fantastiche risorse per i loghi. Per questo motivo, vi consiglio di accedere alla loro prova gratuita per generare idee di logo (che possono essere completate entro il periodo di prova).

Ottenete il maggior numero possibile di varianti del nome del vostro salone.

Ogni elenco contiene esempi di nomi per saloni in vari stili.

È ora di registrare la vostra attività presso lo Stato. Le modalità di registrazione dell’attività dipendono dalla struttura e dalla sede dell’azienda.

Allestire il salone prima di aprire un’attività’

marketing per parrucchieri

Il vostro salone è il fulcro di aprire un’attività’.

Nei prossimi passi vedremo come individuare e allestire lo spazio del salone.

Queste sono tre delle cose più importanti da avere per la vostra attività di salone o spa.

Ma la posizione di un salone è così fondamentale come un tempo? Il vostro salone si sta esponendo e sta ottenendo clienti, invece, online.

Ecco perché credo che la citazione di Jeff Bezos sia appropriata. Le tre cose più importanti nel commercio al dettaglio sono: Posizione, posizione, posizione.

Le tre cose più importanti nelle nostre attività di consumo sono: tecnologia, tecnologia, tecnologia.

Ma anche se sviluppate una potente presenza online, il vostro salone fisico rimane essenziale. Il luogo in cui vi trovate dice molto di voi.

E deve essere comodo per i vostri clienti target raggiungervi.

I saloni che si trovano in zone molto frequentate a piedi o in auto dovranno spendere meno per il loro marketing.

Grazie alla posizione, infatti, ricevono questo vantaggio gratuitamente. Ma la scelta di una buona posizione del salone non si limita al traffico stradale e alla comodità con cui i clienti possono raggiungerlo.

Infatti, nella mia Guida alla scelta della sede del salone, ho incluso una lista di controllo di 21 cose a cui pensare prima di firmare il contratto di locazione.

Rischi di aprire un’attività’

Gestire un salone comporta dei rischi.

Un cliente può scivolare e rompersi una caviglia.

Potreste accidentalmente dare al cliente un consiglio sbagliato, che gli provoca un infortunio.

Uno dei vostri dipendenti potrebbe farsi male.

Oppure, con i saloni mobili, potreste versare sostanze chimiche durante le visite a domicilio per aprire un’attività’.

Questi sono solo alcuni esempi di cose di cui siete responsabili in quanto titolari di saloni.

E sono solo alcuni dei motivi per cui dovreste assicurarvi di stipulare la giusta polizza assicurativa per il vostro salone.

È naturale cercare opportunità di risparmio quando si avvia un salone, ma non lasciate che l’assicurazione sia una di queste opportunità.

Potrebbe costarvi molto in futuro.

Design per aprire un’attività’

Ho messo insieme un elenco di idee per l’arredamento e il design del salone che potete consultare per trarre ispirazione.

Per ulteriori idee sull’arredamento e il design dei saloni, credo che Pinterest sia la piattaforma migliore per trarre ispirazione.

Cerco di appuntare le idee che trovo sulle mie bacheche Pinterest per aprire un’attività’.

Anche l’illuminazione del salone ha un ruolo fondamentale nell’aspetto del salone.

Consultate il mio articolo sulla progettazione dell’illuminazione del salone per una panoramica degli apparecchi e delle opzioni disponibili per il vostro salone.

Di seguito sono riportate alcune idee specifiche sul design del salone che dovrebbero venirvi in mente quando pianificate il layout del vostro salone.

È naturale che il vostro primo salone sarà un salone più piccolo, quindi l’ottimizzazione dello spazio sarà fondamentale per voi.

Sfruttate al meglio la luce del giorno nel salone. Un salone pieno di luce sembra più spazioso.

Utilizzate una parete piena di specchi, perché dà l’impressione di uno spazio più ampio.

Leggete il mio post sulle Idee di design per saloni di piccole dimensioni per trarre ulteriore ispirazione.

La reception e il piano di vendita del salone sono le prime cose che i clienti vedono quando entrano nel salone.

La reception deve apparire organizzata e pulita.

È l’area di lavoro dove si effettuano le prenotazioni, si prendono le chiamate e, in molti casi, si svolgono altre attività amministrative. Ma bisogna fare attenzione a non farla sembrare disordinata, con carte e cancelleria dappertutto.

Non nascondete la vostra attività di vendita al dettaglio dietro un bancone da receptionist.

I clienti devono poter prendere i prodotti al momento del check-out, senza bisogno di un addetto alla reception che glieli porga.

Si può anche lasciare spazio alle casse per gli espositori pubblicitari e per i prodotti che si acquistano all’improvviso. L’area della reception è un ottimo spazio per pubblicizzare i vostri servizi e prodotti.

Visibilità del salone di parrucchiere

Assicuratevi che il vostro negozio sia visibile dall’area di attesa e che il menu dei servizi del vostro salone sia accessibile alle persone in attesa.

Come regola generale, il numero di poltrone di cui avrete bisogno nell’area d’attesa è circa la metà del numero di postazioni di styling che avrete.

Supponiamo che abbiate otto postazioni di styling, allora dovrebbero essere sufficienti quattro sedie per aprire un’attività’.

Nel salone è necessario prevedere una distanza minima di 40 pollici tra le poltrone, in modo che i clienti non siano seduti l’uno sull’altro.

Assicuratevi inoltre che ci sia spazio sufficiente per lavorare intorno alle postazioni e dietro le sedie.

Assicuratevi di disporre di buone luci per lo styling per garantire che i vostri dipendenti lavorino in modo efficiente e che i risultati dei vostri clienti siano ottimali. Qui trovate altre idee per la progettazione di una stazione di styling.

La stazione di lavaggio è più di una stazione di lavaggio dei capelli.

È il luogo in cui si offre un’esperienza al cliente.

È anche una delle migliori opportunità per vendere trattamenti di cura ai clienti e per parlare dei prodotti che utilizzate per promuovere le vendite al dettaglio.

Cercate di tenere le aree di risciacquo separate dall’area del salone, che è molto frequentata. Deve essere un’area tranquilla e rilassante.

Prevedete 32 pollici da sinistra a destra per ogni postazione di shampoo e 36 pollici di distanza tra le postazioni e gli stilisti. In genere, è necessaria una postazione shampoo ogni tre postazioni stilista.

In altre parole, se si tratta di un grande salone con 15 postazioni di styling, dovrebbero bastare 3 postazioni shampoo.

Consultate qui le mie postazioni shampoo consigliate. Consultate qui le mie postazioni shampoo consigliate.

Attrezzature per aprire un’attività’

L’attrezzatura del salone è una spesa importante quando si inizia a lavorare in un nuovo salone.

Per questo motivo, è bene farlo nel modo giusto per aprire un’attività’.

Per aiutarvi a stilare una lista di controllo di ciò che vi serve, ho messo insieme un intero elenco consigliato di attrezzature per saloni di bellezza.

L’elenco include una stima del prezzo di ogni articolo, che può essere utile per costruire il vostro budget.

Ho incluso anche raccomandazioni sulle attrezzature migliori, insieme ad alternative più economiche se siete agli inizi.

Un altro luogo utile per trovare idee sull’attrezzatura necessaria per il vostro salone è Amazon.

Il vostro logo è il pezzo fondamentale del vostro marchio. Lo userete ovunque: sui social media, sui siti web, sui biglietti da visita, ecc. Per questo motivo, è bene che sia ben fatto.

La grafica di un salone di parrucchiere

grafica per parrucchieri

La creazione di un logo può essere affrontata in due modi.

Assumere un’agenzia di marketing per il salone che lo faccia per voi, oppure farlo da soli.

L’utilizzo di un’agenzia di marketing per saloni vi costerà un po’ di più, ma vi garantirà un risultato ottimale. Tuttavia, al giorno d’oggi non è necessario essere un guru di Photoshop per creare un logo professionale.

Potete usare Canva o Looka per creare il vostro logo in pochi minuti utilizzando i loro servizi online.

È semplicissimo da usare e potete vedere i risultati prima dell’acquisto, in modo da sapere cosa state ottenendo. Di seguito sono riportati alcuni esempi di loghi per saloni per unghie creati con Looka.

Anche se avete intenzione di rivolgervi a un’agenzia di marketing per generare un logo, ho trovato utile usare Looka prima di questo, perché vi dà molte idee di ciò che potete progettare voi stesse, gratuitamente.

In questo modo, avrete un’idea più precisa di ciò che state cercando quando vi rivolgerete a un’agenzia.

Il branding del salone è molto di più del logo. Ci sono diversi componenti visivi che compongono il look del vostro marchio. Il modo in cui li mettete insieme è fondamentale per il vostro marchio per aprire un’attività’.

Dovete farlo in modo che risuoni con il cliente target.

Se sapeste che il cliente del vostro salone è un uomo anziano, probabilmente non utilizzereste colori rosa sgargianti e musica frizzante nel vostro salone.

Probabilmente adottereste un approccio più tradizionale, con colori più scuri.

E, cosa ancora più importante, siate coerenti con il modo in cui comunicate il vostro marchio.

I colori scelti devono essere utilizzati in tutti gli ambienti del salone, sui social media e sul sito web. Le persone devono avere la sensazione di essere in contatto con il vostro salone, anche quando non vedono il vostro nome e il vostro logo. L’identità visiva deve essere sufficiente.

Le persone devono sentirsi in sintonia con il vostro salone, anche quando non possono vedere il vostro nome e il vostro logo. L’identità visiva deve essere sufficiente.

È così che si creano forti legami con i clienti. È così che si crea il proprio marchio.

Canva come strumento di grafiche per saloni

Se potete permettervelo, vi consiglio di assumere un’agenzia di marketing per il salone che vi aiuti a costruire l’identità visiva del vostro marchio per aprire un’attività’.

Per saperne di più su come trovare agenzie di marketing per saloni a prezzi accessibili, potete leggere un altro mio articolo qui. Se il vostro budget è limitato, potete ricorrere al fai-da-te utilizzando Canva.

Canva offre modelli precostituiti che semplificano il lavoro.

Il menu dei servizi è il cuore dell’attività di ogni salone. Infatti, ciò che viene inserito nel menu e il modo in cui viene utilizzato possono avere un impatto enorme sulla vostra attività.

Un problema che vedo troppo spesso è che i titolari dei saloni praticano sconti irragionevoli sui loro servizi. È quasi come se stessero “cercando di essere gentili” con i loro clienti e pensassero di non potersi permettere di applicare i prezzi pieni.

Questo è uno dei maggiori problemi che abbiamo nel settore. Ha un paio di conseguenze negative.

È l’inizio di una spirale negativa, in cui i proprietari dei saloni non sono in grado di pagare salari competitivi, il che, a sua volta, porta a un maggiore turnover del personale e, in ultima analisi, può provocare un burnout tra i proprietari dei saloni.

Menu servizi per aprire un’attività’

Un modo semplice per combattere questo fenomeno è quello di essere disciplinati nel menu dei servizi per aprire un’attività’.

Prendetevi il tempo necessario per creare un menu e stabilire una struttura di prezzi. Una volta fatto, attenetevi ad esso. Rendetelo facilmente accessibile sul vostro sito, nella sala d’attesa e alla cassa.

Quando parlate di prezzi con i clienti, utilizzate sempre un menu.

È il menu che comunica i prezzi, non voi, il singolo. Ma come si fa a creare un menu per un servizio di parrucchiere orientato alla strategia? Entriamo subito nel merito.

Esempio di menu per un servizio di parrucchiere, progettato e stampato da Zazzle. Tutti i vostri servizi sono presenti a beneficio dei vostri clienti target.

Se non siete sicuri di ciò che vogliono, chiedeteglielo.

Magari non sa esattamente cosa vuole, ma man mano che la conoscerete meglio noterete delle idee da aggiungere, che potranno rafforzare ulteriormente la vostra proposta.

Nel vostro menu avrete due tipi di servizi. I servizi di base e i servizi aggiuntivi. I servizi di base sono il vostro pane quotidiano.

Si tratta di un taglio di capelli, di un servizio di colorazione di base o di una pedicure o manicure standard. Sono servizi che le persone chiamano per prenotare, anche se non hanno guardato il vostro menu.

C’è una domanda naturale per questi servizi e di solito sono quelli che i clienti che si rivolgono a voi per la prima volta vengono a cercare.

Promozioni per aprire un’attività’

Dovreste evitare di praticare sconti su questi servizi, se non nel contesto di una promozione specifica e tattica. Al contrario, dovreste applicare un prezzo attento a questi servizi rispetto alla concorrenza del settore per aprire un’attività’.

Non sto dicendo che dovete ottenere prezzi simili. Ma se avete intenzione di applicare un prezzo più alto, dovete avere un motivo per farlo. E lo stesso vale per i prezzi più bassi.

Questi sono i prezzi che i clienti conoscono più facilmente confrontandovi con altri saloni.

Per altri esempi di servizi di base del salone, consultate il mio post separato sull’elenco dei servizi del salone da considerare per il menu del vostro salone di parrucchieri.

I servizi aggiuntivi sono un’altra storia. Come suggerisce il nome, si tratta di aggiunte o aggiornamenti effettuati durante la visita del cliente.

Possono essere la versione premium dei servizi di base. Come il colore del Balayage, invece del solito servizio colore. Può anche essere un servizio di manutenzione che si aggiunge all’appuntamento.

Si tratta di strumenti potenti per aumentare il costo di ogni visita per il cliente. Alcuni di essi devono essere prenotati in anticipo, ma altri possono essere aggiunti al momento della visita.

Per idee sui servizi aggiuntivi del salone, consultate la mia Guida ai listini prezzi del salone qui.

Ci sono molti modi per promuovere i vostri servizi. E la promozione dei servizi può essere uno strumento davvero potente per far crescere il vostro business.

Ma non si deve fare in modo che i prezzi siano inferiori. Esistono strategie che lo rendono possibile. Per saperne di più su come costruire una promozione del salone senza abbassare i prezzi, leggete la mia Guida alle promozioni del salone qui.

Fidelizzazione dei clienti per aprire un’attività’

Il mantenimento di un menu di servizi aggiornato dovrebbe essere parte integrante della vostra strategia di servizi. È così che si fidelizzano i clienti a lungo termine.

Siete la loro persona di riferimento quando si tratta di tendenze nel mondo della bellezza, e si aspettano che offriate qualcosa di nuovo per loro.

Aggiornando costantemente il vostro menu, esplorate nuovi modi per incrementare gli affari: State eliminando ciò che non funziona e costruendo su ciò che funziona per aprire un’attività’.

Le vendite al dettaglio sono il motore più potente dei profitti nel modello di reddito del vostro salone. I ricavi delle vendite al dettaglio sono solitamente divisi al 50/50 tra voi e un marchio, con una quota a vostro carico, che si aggiunge direttamente ai vostri margini perché le vendite al dettaglio hanno costi inferiori.

La vendita di un prodotto attraverso un servizio non richiede tempo aggiuntivo e basta un po’ di spazio nel front-office con alcune soluzioni di scaffalatura.

Ma quali prodotti mettere in vendita? Vi illustriamo alcuni principi che dovete tenere a mente quando sviluppate il mix di vendita al dettaglio per il vostro salone.

Come molte altre cose di questa lista di controllo per l’apertura di un salone, la progettazione dell’offerta al dettaglio inizia con la comprensione del cliente target.

Tipologie di prodotti

Quali prodotti sono complementari all’offerta di servizi che avete progettato per lei? Parlando con lei, potrete capire cosa sta cercando. Ascoltate e provate per capire cosa funziona per aprire un’attività’.

Non è molto utile avere molti prodotti uguali, ma di marche diverse. A meno che non abbiate un’area estremamente ampia del negozio e la vostra strategia sia quella di diventare lo sportello unico di tutti i rivenditori, dovreste concentrarvi su pochi marchi che siano complementari.

Ad esempio, se siete un salone di parrucchieri, potreste avere un buon marchio di base per lo styling, un buon marchio di base per il grooming e un marchio di styling elettrico. Oltre a questi, si possono avere marchi speciali.

Ad esempio, marchi di prodotti per la cura dei capelli che si occupano della loro caduta o marchi vegani, se questa è una caratteristica richiesta dai clienti.

Le ricerche dimostrano che troppe opzioni portano le persone a non fare alcuna scelta (Psychology Today).

Le vendite di un marchio verrebbero semplicemente cannibalizzate da un altro marchio simile, per cui non è detto che le vendite aumentino, ma è semplicemente necessario disporre di aree di vendita più ampie e di più marchi formati dai dipendenti. Iniziate con un’offerta più ridotta di marchi principali e poi allargatevi.

Un numero minore di marchi ha un aspetto più professionale, inoltre è più facile vendere al cliente un prodotto di un solo marchio piuttosto che dover suggerire prodotti di due marchi diversi.

Scegliere i fornitori per aprire un’attività’

Lavorare con un unico fornitore per i prodotti significa anche che si acquisterà da lui un numero maggiore di prodotti rispetto all’acquisto da più fornitori. Questo di solito vi permette di negoziare con loro condizioni migliori per aprire un’attività’.

Il vostro nuovo salone sta iniziando a nascere. Ma presto vi renderete conto che non potete fare tutto da soli. Avete bisogno di un buon sistema di supporto e di partnership per gestire efficacemente l’attività del vostro salone.

Nelle prossime sezioni tratterò alcune nozioni di base di cui avete bisogno per avviare il vostro salone. Il giusto software per saloni di bellezza può essere il vostro migliore amico per avviare e gestire la vostra attività.

Può dare impulso alla vostra attività grazie alle funzioni integrate per il marketing del salone. Vi permette di avere il controllo della vostra attività grazie a un’adeguata reportistica.

Si occupa di compiti banali che non dovrebbero essere svolti, come la gestione degli appuntamenti e delle scorte. Prima di aprire le porte di un nuovo salone, dovreste avere una buona soluzione.

Ma c’è molto di più che si può ottenere con un software per saloni di bellezza. Per capire qual è la soluzione giusta per voi, potete dare un’occhiata alla mia lista dei 5 software per saloni consigliati. In questo elenco troverete le soluzioni più popolari attualmente sul mercato. La maggior parte di esse offre una prova gratuita e vi consiglio di provarle prima di acquistarle.

Poche cose sono più poco professionali delle aziende che hanno un indirizzo hotmail o Gmail.

Nome del sito del salone

siti per parrucchieri

Quando avviate un salone, dovete assicurarvi di registrare anche un nome di dominio che rappresenti aprire un’attività’.

Un nome di dominio è il vostro indirizzo online, cioè la registrazione di un dominio che vi permette di puntare al vostro sito web usando “www.yoursalonname.com” e anche alla vostra e-mail usando “yourname@yoursalonname.com”.

Il costo del dominio è piuttosto basso. Per questo motivo tutte le aziende ne possiedono uno.

Ciò significa anche che potrebbe essere difficile trovare quello giusto per il vostro salone. Soprattutto se avete bisogno di un indirizzo.com.

Tuttavia, considerando che il vostro salone è probabilmente un’attività locale presente solo nel vostro Paese, dovrete registrare il dominio per il vostro Paese. Ad esempio, se il vostro salone si trova nel Regno Unito, dovrete registrare il dominio “.co.uk”.

Anche in questo caso, trovare un nome adatto al vostro salone può rivelarsi difficile. Per questo motivo, dovrete provare alcune varianti.

Supponiamo che stiate avviando un salone per unghie chiamato Infinity e che abbiate sede a Londra, in Inghilterra. Dovrete sperimentare alcune varianti di “Infinity.co.uk”. Ad esempio, “Infinitynails.co.uk”, “Inifinitylondon.co.uk” o “Inifinitynailslondon.co.uk”, ecc.

Verificate quali nomi di dominio sono disponibili utilizzando la barra di ricerca sottostante. Oggi tutti i saloni dovrebbero avere un sito web.

Non c’è modo di evitarlo. È il fulcro di tutto ciò che fate. È il luogo in cui vengono dirette tutte le attività di marketing del vostro salone ed è il luogo in cui i clienti vi conosceranno ancor prima di prenotare il loro primo appuntamento. Il vostro sito web è spesso la prima impressione che i clienti avranno di voi.

Pertanto, è necessario assicurarsi che sia di qualità. Potreste affidare la creazione di un sito web a un’agenzia di marketing per saloni, oppure crearne uno voi stessi utilizzando un creatore di siti web per saloni.

Potete affidare la creazione di un sito web a un’agenzia di marketing per saloni, oppure potete crearne uno da soli utilizzando un creatore di siti web per saloni. Non è difficile costruire siti web al giorno d’oggi. Non è necessario conoscere un solo bit di codifica per farlo.

Quindi, se avete un budget limitato, vi consiglio di farlo da soli. Per aiutarvi, ho messo insieme un tutorial passo-passo che vi guiderà attraverso il processo di creazione del sito web del vostro salone.

Social media marketing per aprire un’attività’

Non c’è da stupirsi che i social media siano incredibilmente importanti per aprire un’attività’.

È il luogo in cui si trovano i clienti ed è il modo in cui rendere visibile il vostro nuovo salone davanti a loro.

Quindi, dovete iniziare immediatamente a impostare la presenza sui social media del vostro nuovo salone. Ma da dove cominciare?

Mi rendo conto che all’inizio può sembrare opprimente.

E dovete essere intelligenti nell’utilizzare i social media per il vostro salone. È facile perdere molto tempo a postare sui social media e a interagire con gli altri, ma questo non si traduce in un aumento dei clienti. Ecco perché ho messo insieme questa guida completa ai social media per i saloni.

È un ottimo punto di partenza per costruire la strategia di social media del vostro salone e per impostare gli account.

Ora che state iniziando a prendere confidenza con l’apertura del vostro salone, è il momento di ordinare alcuni materiali di branding che verranno esposti durante la promozione del salone.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!