WooCommerce costi e caratteristiche

woocommerce costi

Indice

Creare un negozio online può sembrare intimidatorio. Fortunatamente, ci sono molti servizi che sono stati progettati per rendere questo processo più facile, uno dei più noti è WooCommerce. Woocommerce costi è un plugin open-source e gratuito per WordPress, il che significa che non costa nulla utilizzarlo, ma ci sono alcuni vincoli legati a questo prezzo. La più ovvia è che, come ogni plugin, non è possibile utilizzarlo con una versione gratuita di WordPress. Dovete passare al piano annuale o installarlo da soli su un dominio che già possedete e che ospitate per conto vostro.

Entrambe le opzioni presentano vantaggi e svantaggi, ma noi abbiamo trovato la seconda molto più flessibile.

Installazione di WooCommerce

Una volta installato e attivo, Woocommerce costi vi guida attraverso il processo di configurazione.

Vi chiede il vostro indirizzo, vuole sapere in quale settore operate, quali tipi di prodotti intendete vendere e così via.

Se passate un po’ di tempo al computer, questo gioco vintage è un must assoluto.

È bello vedere che WooCommerce gestisce praticamente tutto, dai prodotti fisici (ovviamente) ai download digitali, alle prenotazioni, agli abbonamenti e alle iscrizioni – anche se tutti, tranne i primi due, prevedono costi aggiuntivi.

Tema di WooCommerce costi

Durante il processo iniziale, vengono offerte estensioni extra gratuite, che dimostrano l’ampiezza di questo plugin.

Si può scegliere di includere il supporto per i pagamenti con carta di credito, il calcolo delle imposte sulle vendite, il collegamento con gli annunci di Facebook e Google, l’integrazione con ActiveCampaign, tra le altre cose.

Infine, vi viene offerta la possibilità di scegliere un tema per il vostro ecommerce.

Si può scegliere tra il tema attuale, l’acquisto di uno dei numerosi temi disponibili o Shopfront, un tema gratuito che rappresenta un buon punto di partenza per chi è alle prime armi con la vendita online.

Il processo di aggiunta dei prodotti al vostro negozio è piuttosto semplice e l’interfaccia vi guida efficacemente attraverso il processo.

Sono disponibili diverse opzioni, come l’utilizzo di modelli, l’aggiunta manuale di articoli e l’importazione tramite CSV (ideale se si tratta di molti prodotti).

Migrazione

Woocommerce costi

Se state migrando da un altro servizio, Woocommerce costi consiglia di utilizzare un servizio di migrazione specializzato e suggerisce addirittura Cart2Cart.

Quando si tratta di aggiungere prodotti separatamente, WooCommerce consiglia vivamente di utilizzare un’opzione modello.

È ulteriormente suddiviso in tre categorie, una per i prodotti fisici, una per quelli digitali e una per quelli variabili (come ad esempio un bene disponibile in diversi colori o dimensioni, ad es.

Se avete familiarità con WordPress, vi sentirete a vostro agio mentre compilate le informazioni richieste: una pagina di prodotto ha lo stesso aspetto di un post di un blog WordPress, con alcuni campi aggiuntivi.

Altre funzioni di WooCommerce costi

Per quanto riguarda i download digitali, ad esempio, è possibile aggiungere più di un file per un singolo acquisto, abilitare (o meno) download multipli da un singolo acquisto, impostare un limite di durata per i link forniti, in pratica tutto ciò che ci si aspetterebbe.

È anche possibile impostare i prezzi di vendita e decidere in anticipo quando una vendita deve iniziare e finire, in modo da non doversi preoccupare di cambiare le cose il giorno stesso.

Allo stato attuale, Woocommerce costi è un ottimo plugin che vi permetterà di creare un negozio su un blog WordPress esistente con pochissimo sforzo e, se fosse solo questo, sarebbe davvero molto bello.

In quanto plugin, però, WooCommerce consente anche le estensioni, ed è qui che si manifestano le estreme possibilità di personalizzazione di questo servizio… e dove i costi possono iniziare a salire alle stelle.

Estensioni di Woocommerce costi

Woocommerce costi

Al momento in cui scriviamo, sono disponibili 100 estensioni, 32 delle quali sono gratuite, e comprendono la possibilità di connettersi con Google Analytics 4, di connettersi con Stripe per accettare pagamenti con carta di credito, o con PayPal, AmazonPay, e tutta una serie di altre.

C’è un plugin che permette di accettare pagamenti in hotel, un altro che consente di personalizzare l’aspetto del negozio utilizzando i blocchi di WordPress Gutenberg, ci sono estensioni di marketing, opzioni di spedizione, gestione del negozio e molto altro ancora.

Con questi plugin è possibile costruire un ecommerce davvero personalizzato, con un look unico, offerte speciali, mezzi di pagamento e analisi.

Difficoltà di utilizzo

Questo potrebbe sembrare un po’ intimidatorio per i principianti, ma il bello delle estensioni è che potete ignorare tutti questi aspetti finché non sarete abbastanza sicuri di portare il vostro negozio di articoli digitali al livello successivo.

Se riuscite a superare le limitazioni iniziali di WordPress, Woocommerce costi è un plugin estremamente semplice, ma potente e universalmente applicabile per l’utilizzo, la creazione, il monitoraggio e la crescita di un’attività online.

È gratuito per iniziare e ci sono innumerevoli estensioni per perfezionare e personalizzare il vostro negozio, molte delle quali a pagamento.

Se si dispone già di un sito web WordPress e si desidera entrare nel settore della vendita al dettaglio, questo è un buon modo per iniziare.

Se vuoi imparare a creare il tuo ecommerce con Woocommerce, clicca il bottone e inizia subito il corso.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing