Stripe vs Paypal, qual è la soluzione migliore?

Stripe Paypal

Indice

Come nuovi imprenditori, non c’è niente di più gratificante che realizzare la prima grande vendita e fare un po’ di soldi con un prodotto o un servizio in cui si è messo il cuore e l’anima. Ma prima di iniziare a incassare, è necessario capire come accettare i pagamenti. È qui che entra in gioco un gateway di pagamento. Un gateway di pagamento è un servizio che elabora i pagamenti tra il vostro sito e i vostri clienti. Con la piattaforma giusta, potete fornire ai vostri clienti un metodo sicuro e affidabile per acquistare sul vostro sito, oltre a proteggerli dalle frodi. In questo articolo vedremo un confronto tra Stripe Paypal.

I gateway di pagamento Stripe Paypal

Stripe Paypal

I gateway di pagamento vengono spesso confusi con i processori di pagamento, ma le due cose sono distinte.

Un processore di pagamento trasmette le informazioni di pagamento dei clienti a una banca emittente o a una rete di carte di credito.

Poiché gli esercenti non hanno collegamenti diretti con le reti di carte di credito come Visa o MasterCard, il processore di pagamento facilita il pagamento con carta di credito.

I gateway di pagamento sono utilizzati per collegare gli esercenti ai processori di pagamento.

Stripe Paypal sono i gateway di pagamento online più noti attualmente sulla scena dell’e-commerce.

Stripe

Fondato nel 2011, Stripe è un servizio di pagamenti online che funziona sia come gateway di pagamento che come processore di pagamento.

Anche se attualmente detiene il 15% della quota di mercato mondiale delle tecnologie software per l’elaborazione dei pagamenti (secondo solo a PayPal), sta rapidamente crescendo in popolarità nel panorama dell’e-commerce.

Pur potendo essere utilizzato per le transazioni presso i punti vendita, Stripe si concentra quasi esclusivamente sull’e-commerce.

Stripe è stato costruito pensando agli sviluppatori e offre un’ampia gamma di strumenti di sviluppo personalizzati.

Gli esercenti possono connettersi a Stripe tramite le interfacce di programmazione delle applicazioni (API) o i kit di sviluppo software (SDK).

Poiché le opzioni di personalizzazione e integrazione sono numerose, le aziende che utilizzano Stripe dovranno avere accesso a un team di sviluppatori.

Per questo motivo, le aziende di medie e grandi dimensioni sono i clienti tipici di Stripe Paypal.

Paypal

PayPal è una soluzione di pagamento online fondata nel 1998.

È uno dei nomi più conosciuti nel settore dei pagamenti per l’e-commerce, grazie alla sua presenza prominente su rivenditori di alto profilo e siti web diretti al consumatore.

La piattaforma è utilizzata da aziende e imprese di ogni dimensione, dalle piccole imprese alle società di media, e domina il settore dell’elaborazione dei pagamenti, con una quota di mercato del 50% a livello globale.

PayPal è sia un gateway di pagamento che un processore di pagamento.

Pertanto, potete utilizzare la piattaforma di PayPal per gestire tutti i vostri gateway di pagamento, oppure potete offrirla ai clienti come opzione di pagamento sicura aggiuntiva per il vostro sito web.

Prima di esaminare le caratteristiche principali di ciascuna piattaforma, ecco un breve confronto che mostra come Stripe Paypal si confrontano.

Porta scala ed efficienza alla vostra attività attraverso pagamenti end-to-end completamente automatizzati.

Differenze tra Stripe Paypal

Sia Stripe Paypal presentano delle similitudini, ma ogni piattaforma è più adatta alle diverse esigenze aziendali.

In questa sezione analizzeremo le caratteristiche principali che dovreste prendere in considerazione, per poi decretare i vincitori in ciascuna di esse.

Prima di acquistare un nuovo software o servizio per la vostra azienda, una delle prime cose a cui dovrete pensare è il costo.

Sia Stripe che PayPal utilizzano modelli di tariffazione basati sulle transazioni.

Le loro commissioni per ogni transazione sono le stesse: 2,9% + 0,30 euro per transazione, e questa tariffa forfettaria rimane la stessa indipendentemente dalla carta utilizzata dai clienti.

Nessuno dei due vi addebita un canone mensile, un minimo o commissioni di interscambio.

Al contrario, prendono semplicemente una parte di ogni vendita effettuata tramite il loro gateway.

I micropagamenti sono transazioni effettuate su Internet di importo inferiore a 10 euro.

Stripe offre le stesse commissioni forfettarie per i micropagamenti che offre per i pagamenti normali (2,9% + 0,30 dollari), mentre la commissione per i micropagamenti di PayPal è del 5% + 0,05 dollari per transazione.

Il chargeback è la commissione che la vostra azienda paga quando un cliente contatta la sua banca e contesta una transazione effettuata con la sua carta, che non approva o che sospetta essere fraudolenta.

Stripe addebita 15 euro per un chargeback, mentre PayPal addebita 20 euro per un chargeback.

I chargeback servono a proteggere i titolari di carta dalle frodi, ma a volte vengono abusati dai clienti che cercano solo un rimborso.

Questi addebiti possono aumentare nel tempo per la vostra azienda, poiché ogni chargeback effettuato viene addebitato.

Stripe Paypal, qual è più conveniente?

Stripe Paypal

La scelta tra Stripe Paypal è molto combattuta, ma in generale Stripe è più conveniente di PayPal per la maggior parte degli esercenti.

Sebbene le tariffe non sembrino una grande differenza, la differenza di costi si accumula rapidamente, soprattutto se si tratta di un’attività di piccole dimensioni con un maggiore volume d’affari.

PayPal vi permette di accettare tutte le principali carte di credito e di debito sul vostro sito.

Stripe, invece, supporta un’ampia gamma di tipi di pagamento.

Visa e MasterCard rappresentano ciascuna circa il 64,3% del mercato mondiale delle carte di credito, quindi queste opzioni di pagamento rendono Stripe particolarmente prezioso.

Questa ampia gamma di opzioni di pagamento è un grande vantaggio per i negozi di e-commerce, in quanto più i clienti hanno la possibilità di pagare, maggiori sono le possibilità di ottenere conversioni.

Poiché PayPal ha una base di clienti più ampia rispetto a Stripe, averlo a disposizione dei clienti per l’utilizzo sul vostro sito è sicuramente un grande vantaggio.

Tuttavia, Stripe è in vantaggio su PayPal grazie al fatto che include portafogli e un’ampia rete di carte, offrendo ai clienti molte opzioni e molta flessibilità.

Le società di elaborazione dei pagamenti gestiscono i dati privati dei clienti e le informazioni sui pagamenti, quindi la sicurezza deve essere una priorità nella scelta della piattaforma di pagamento.

Stripe Paypal sono entrambi sicuri

Sia Stripe Paypal soddisfano i severi standard tecnici e operativi del settore delle carte di pagamento per la sicurezza dei dati sulle carte di credito.

Stripe, tuttavia, fa un ulteriore passo avanti nei suoi sistemi di sicurezza con Stripe Radar: un prodotto indipendente, con tariffe proprie (euro 05c/per ogni transazione), che può essere integrato con Stripe Payments.

Radar utilizza tecnologie di apprendimento automatico per identificare e bloccare i pagamenti sospetti in tempo reale.

Entrambe le soluzioni di pagamento sono dotate di solide misure di sicurezza, ma Stripe è in vantaggio grazie a Radar, per le aziende che desiderano un ulteriore livello di protezione dalle attività fraudolente.

Se la vostra azienda opera all’estero o accetta pagamenti internazionali, dovrete verificare quali sono i Paesi e le valute supportate da PayPal e Stripe.

PayPal è attualmente disponibile in oltre 200 Paesi e supporta 25 valute. Stripe, invece, è in grado di gestire oltre 135 valute, ma per ora è disponibile solo in 47 Paesi.

Il vincitore di questa categoria dipenderà da quale sia la scelta più importante per la vostra azienda. Ad esempio, potreste voler avere la disponibilità in più Paesi o offrire più opzioni di valuta.

Integrazioni di Stripe Paypal

Esistono centinaia di strumenti di terze parti con cui è possibile integrare i fornitori di pagamenti per estendere le funzionalità. Stripe ha un gran numero di integrazioni (oltre 610), tra cui HubSpot, Slack, Zapier e Google Drive.

PayPal ha un numero inferiore di integrazioni (oltre 500), ma ha comunque una grande scelta, tra cui integrazioni con Shopify, WooCommerce e GoDaddy.

Mentre PayPal ha le basi per le integrazioni, Stripe offre una selezione più ampia di integrazioni personalizzabili.

PayPal è stato progettato per rendere facile a chiunque la configurazione e l’operatività in tempi rapidi.

La codifica richiesta è minima e non è necessario avere competenze tecniche per integrarlo con il proprio sito o piattaforma di e-commerce.

Stripe, tuttavia, dispone di solidi strumenti per gli sviluppatori e di una robusta API per i servizi personalizzati o le integrazioni più complicate, il che lo rende un po’ più complicato e tecnico da utilizzare. PayPal richiede poche operazioni di configurazione ed è facile da usare.

Per utilizzare Stripe, probabilmente è necessario avere competenze di codice o avere accesso a uno sviluppatore.

Assistenza di Stripe Paypal

Stripe Paypal

Quando si gestisce un’azienda Stripe Paypal, i problemi tecnici possono avere un effetto profondo sui profitti, ed è per questo che si desidera un gateway di pagamento che fornisca un’ampia assistenza ogni volta che se ne ha bisogno.

Stripe offre assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tramite telefono e chat dal vivo. Inoltre, gli utenti possono ricevere assistenza via e-mail o cercare autonomamente soluzioni attraverso la Knowledge Base dell’azienda.

Anche PayPal offre un servizio di assistenza al cliente via telefono, sebbene non sia disponibile 24 ore su 24.

I commercianti PayPal possono ricevere assistenza attraverso la chat dal vivo, l’e-mail, la Knowledge Base di PayPal o inviando domande ai Forum della comunità di PayPal.

La piattaforma offre anche assistenza sui social media attraverso il suo account Twitter, #askpaypal, dove i rappresentanti sono disponibili a rispondere alle domande tra le 9:00 e le 17:00 ora centrale standard.

Stripe offre assistenza telefonica e via chat 24 ore su 24, 7 giorni su 7, mentre il team di PayPal è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 20.00 ora centrale.

Ciò rende Stripe un’opzione molto più interessante rispetto a PayPal in termini di servizio clienti.

La scelta migliore dipende da ciò che è più importante per voi e dalla fase di sviluppo della vostra attività.

Se si tratta di una piccola impresa online o di una start-up, PayPal è un’ottima opzione, in quanto è facile creare un conto commerciale e iniziare a lavorare immediatamente.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!