11 passi per creare il tuo ecommerce con Shopify

Shopify come funziona

Indice

Shopify ha reso facile per chiunque avviare un’attività di e-commerce. Vi guideremo attraverso consigli, a partire dall’avvio e fino al lancio. Internet ci ha portato in un’epoca di democratizzazione. Google ha democratizzato l’accesso alle informazioni, rendendo tutti più intelligenti. Facebook ha reso tutti star del cinema. WordPress ha reso tutti scrittori. E Shopify ha democratizzato l’e-commerce e ha reso tutti venditori. Avete compilato la registrazione della società, avete affrontato l’intenso processo di sviluppo dei vostri prodotti. Ora è il momento di iniziare a vendere i vostri prodotti, quindi dovrete capire come creare il vostro negozio online utilizzando una piattaforma di e-commerce. Questa guida vi mostra Shopify come funziona attraverso sette fasi, dalla prova gratuita ai primi visitatori.

Forse avete già pensato al nome del vostro negozio.

Forse avete anche scritto la descrizione dell’attività e disegnato il logo.

Se avete foto e immagini per illustrare le vostre attività, tenetele a portata di mano. Tutte queste cose vi serviranno nel corso di questo processo.

Più siete preparati fin dall’inizio, più velocemente sarete online, ma anche se non avete ancora tutto sotto controllo, potete iniziare a lavorare su Shopify.

Una cosa in particolare che lo distingue è il mercato di scambio di Shopify.

Se siete pronti a iniziare l’attività, ma non siete sicuri di voler fare tutto il processo di configurazione da soli, potete invece acquistare un negozio Shopify esistente dal Marketplace di scambio.

1 – Registrazione a Shopify come funziona

L’aspetto più importante, tuttavia, è la creazione dei vostri prodotti per capire Shopify come funziona.

Se provengono da un processo strutturato di sviluppo del prodotto, è probabile che abbiate già pronti titoli, descrizioni, immagini e prezzi.

Se si tratta di prodotti fisici, probabilmente avete una o più sedi che li contengono e probabilmente state pensando a una soluzione per l’adempimento e la spedizione.

Il primo passo da compiere con Shopify è la creazione di una prova gratuita.

Tutto ciò di cui avete bisogno è un’e-mail e il nome del vostro negozio.

Impostate una password per accedere all’account in un secondo momento.

Clicca il bottone qui sotto e accedi subito gratuitamente a Shopify.

Una volta completata la registrazione iniziale e il questionario, si arriva alla pagina Dashboard di Shopify.

Durante il processo di registrazione, Shopify vi invierà un’e-mail per confermare che l’indirizzo inserito è vostro.

La registrazione di una password e la verifica dell’e-mail sono due fasi importanti per rendere sicuro l’accesso al vostro futuro negozio Shopify.

Dopo aver verificato il vostro indirizzo e-mail, Shopify vi presenterà un altro questionario su di voi e sul vostro progetto e costruirà una dashboard a partire dalle informazioni che avete fornito.

Scegliete con cura il tipo di campagna. Password sicura: qualunque sia la vostra password, fatela lunga e memorabile, in modo che sia facile da ricordare, difficile da decifrare e non debba essere scritta.

Fate le cose seriamente: Non limitatevi a eseguire la configurazione iniziale.

Siete in una fase di avvio e dovete definire i parametri giusti per la vostra azienda. Riflettete sulla categoria di attività.

2 – Accedi alla dashboard di Shopify come funziona

Dopo aver creato un account, si accede immediatamente all’interfaccia di Shopify come funziona.

Arriverete alla pagina del cruscotto, dove vedrete un riepilogo delle vostre azioni dopo il lancio del vostro negozio di e-commerce.

In questa fase iniziale, tuttavia, tutto ciò che vedrete nella vostra dashboard riguarderà il lancio del vostro negozio.

Nel menu di sinistra troverete tutte le opzioni per configurare e gestire il vostro negozio.

Questo è il menu di Shopify per la navigazione.

È meglio passare in rassegna tutte le voci della barra di navigazione, assicurandosi di sapere cosa si nasconde dietro ciascuna di esse.

Tuttavia, alcune di esse, come gli ordini, i clienti e le analisi, non hanno senso finché non si realizzano le prime vendite.

3 – Aggiungi i prodotti su Shopify come funziona

Sotto la barra di navigazione, nella parte inferiore dello schermo, è possibile accedere alle impostazioni di Shopify come funziona.

Queste inizieranno presto a essere rilevanti, quindi dateci un’occhiata.

Il modo migliore per iniziare a configurare il vostro negozio è aggiungere immediatamente i prodotti.

In questo modo l’intero processo diventa molto più fluido, facile da comprendere e più tangibile.

Una vetrina vuota sarà difficile da gestire.

Shopify come funziona

Se non avete prodotti vostri da vendere, potete trovarli attraverso un altro servizio. Shopify ha integrato servizi come Oberlo, Printify, Dripshipper e altri ancora.

È semplice aggiungere prodotti al vostro negozio Shopify: basta compilare le categorie, come nome, descrizione e prezzo.

Per ogni prodotto, dovrete scegliere un titolo, aggiungere una descrizione, caricare almeno un’immagine o una foto e determinare il prezzo.

Se lo si desidera, è possibile aggiungere anche il numero di SKU (Stock Keeping Unit).

Poi, si può inserire l’inventario disponibile per ogni sede di magazzino, insieme ai dettagli di spedizione e di evasione.

Mentre si inseriscono i primi prodotti, ci si rende conto delle informazioni ancora necessarie.

Annotatele e continuate ad avanzare nel vostro processo.

Potete sempre tornare indietro e finire il lavoro in un secondo momento.

4 – Inserisci le foto su Shopify

Le immagini dei prodotti sono fondamentali per rendere attraenti i vostri prodotti e il vostro negozio.

Le foto devono essere ad alta risoluzione, nitide e colorate.

Shopify come funziona mette a disposizione foto di stock da utilizzare, ma probabilmente è meglio usarle per il negozio piuttosto che per i prodotti.

Ora che avete alcuni elementi su cui lavorare e vi siete fatti un’idea di ciò che è necessario per vendere i vostri prodotti, affrontiamo le impostazioni del negozio.

5 – Imposta i pagamenti, le consegne e le tasse su Shopify come funziona

Il pulsante delle impostazioni si trova sul lato sinistro dello schermo, in basso, appena sotto la barra di navigazione su Shopify come funziona.

Concentratevi innanzitutto sulla finalizzazione delle impostazioni generali, impostando i pagamenti, le consegne, le tasse e la sezione legale. Inoltre, impostate le lingue, se sono applicabili al vostro ecommerce.

Queste impostazioni possono essere un po’ complicate, ma una volta impostate non è necessario rivederle di nuovo, a meno che non ci siano cambiamenti importanti nel vostro negozio.

Nella sezione delle impostazioni, per ora concentratevi sulle sezioni generali, cassa, spedizione, tasse, ubicazione e legale.

Potete salvare Checkout, Carte regalo, Notifiche, File, Canali di vendita e Piani e permessi per un secondo momento, ma non esitate a familiarizzare con queste sezioni in questa fase.

Se avete intenzione di vendere prodotti fisici, la spedizione sarà una parte importante della configurazione.

Specificate le sedi in cui avete le scorte e configurate i dettagli sulle modalità di spedizione, nella sezione “Spedizione”.

Questo è anche un buon momento per configurare le tasse.

I dettagli complessivi sono semplici una volta impostate le registrazioni aziendali. Lo stesso vale per l’impostazione di un sistema di pagamento.

Come per i dettagli dei prodotti, se ci sono elementi del vostro negozio che mancano, prendetene nota in modo da poterli sistemare in un secondo momento, continuando a lavorare sugli altri.

Potreste essere tentati di lasciare per dopo la consegna, le tasse e le questioni legali, ma sono cose che devono essere affrontate ora.

Tutto ciò che riguarda il marketing, le vendite e la UX può aspettare.

6 – Inserisci la modalità prova per i pagamenti

Shopify come funziona

Una funzione utile da avere quando si impostano i pagamenti è la modalità di prova su Shopify come funziona.

Questa funzione aiuta a comprendere meglio l’esperienza degli utenti dei pagamenti prima che vengano attivati.

Durante la gestione delle impostazioni, potreste scoprire che ci sono funzioni che desiderate e che mancano.

Forse vendete un prodotto digitale e avete bisogno di una soluzione per fornire i download per le vendite immateriali.

O forse desiderate un sistema di fatturazione flessibile che possa affiancare il vostro negozio.

7 – Inserisci le app su Shopify come funziona

In questo caso, è arrivato il momento di visitare l’App Store di Shopify come funziona per determinare quali applicazioni aggiuntive potrebbero servirvi per potenziare completamente la vostra attività di e-commerce.

Cercate le app aggiuntive di cui potreste aver bisogno sull’App Store di Shopify.

Come in ogni altro app store, alcune applicazioni sono gratuite, mentre altre sono a pagamento.

Identificate e convalidate le app necessarie per iniziare, ma non perdetevi nelle app di marketing o di vendita.

Le app di marketing sono per dopo.

Concentratevi sulle funzionalità di e-commerce ora, piuttosto che sulle app di marketing o di vendita: quelle arriveranno più tardi.

Leggete le recensioni delle app che vi interessano, assicurandovi che siano in grado di svolgere le funzioni che desiderate.

A questo punto, avete terminato alcuni dei compiti più complicati.

8 – Completa la configurazione del tuo ecommerce

Potreste aver bisogno di un po’ di tempo per definire completamente la configurazione del vostro negozio, ma una volta fatto questo, potete iniziare a progettare l’ecommerce stesso.

È possibile farlo attraverso Shopifys Website Builder, che è fondamentalmente un servizio di avvio rapido che aiuta a costruire il sito da zero.

Alcune alternative a Shopify, come WooCommerce, si basano quasi interamente sul formato WordPress.

Sebbene Shopify come funziona utilizzi lo stesso concetto di temi, pagine e post per costruire il vostro negozio, la sua esperienza utente è intuitiva per gli utenti con background diversi, consentendo di trascinare gli articoli e riorganizzarli visivamente.

9 – Scegli il tema

Dovrete scegliere un tema su Shopify come funziona che si adatti al posizionamento del marchio e ai tipi di prodotti che vendete.

Dovrete anche scrivere il testo del vostro sito e trovare immagini fantastiche da usare come illustrazioni e sfondi.

Nel menu di navigazione, fate clic su Online Store.

10 – Acquista il dominio per Shopify come funziona

Shopify avrà già impostato il vostro negozio su un sottodominio (yourshop.shopify.com), ma potreste voler migrare il sito su un dominio personalizzato.

Se non ne avete ancora uno, potete anche registrarlo tramite Shopify come funziona.

Poi, si passa alla scelta del tema. Una volta ottenuto un dominio e selezionato un tema, è il momento di iniziare a scrivere i contenuti e a organizzare il sito.

11 – Concludi la creazione dell’ecommerce

In questa fase è possibile aggiungere elementi come le iscrizioni alla newsletter e le barre degli annunci.

Infine, assicuratevi di configurare le diverse metriche di monitoraggio del vostro negozio nelle Preferenze.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing