Perché l’email marketing ti può fare guadagnare?

marketing with email

Indice

Il marketing with email è uno dei modi migliori per entrare in contatto con i clienti. Può aiutarvi a coltivare i contatti, ad aumentare la consapevolezza del marchio e a vendere i vostri prodotti. Se si considerano i dati, ci sono più di 4 miliardi di utenti di e-mail nel mondo – più della metà della popolazione globale! Ma l’enorme base di utenti non è l’unica ragione per cui i marketer amano le e-mail marketing. L’anno scorso, il ROI medio del marketing via e-mail è stato di 36 dollari per ogni dollaro speso.

In questa guida vi illustreremo le basi dell’email marketing e vi daremo alcuni consigli per ottimizzare le campagne email e ottenere conversioni migliori.

Entriamo subito nel vivo dell’azione.

Brand awareness e marketing with email

marketing with email

Il marketing with email prevede l’invio di email a clienti esistenti e potenziali, con l’obiettivo di aumentare la notorietà del marchio, di creare coinvolgimento, di coltivare i contatti o di realizzare vendite.

Come azienda, non potete permettervi di ignorare o trascurare le e-mail.

Ha i tassi di conversione più alti di tutti i canali di marketing e garantisce un ROI migliore.

L’e-mail vi aiuta a far conoscere il vostro marchio, i vostri prodotti e servizi, condividendo con gli abbonati risorse preziose, contenuti educativi, notizie e aggiornamenti e altro ancora.

Inoltre, il contenuto e il design delle e-mail devono essere in linea con l’identità del vostro marchio, al fine di creare consapevolezza del marchio stesso.

Le e-mail sono un modo straordinario per aumentare il traffico verso il vostro sito.

Potete condividere alcuni dei vostri ultimi articoli e poi invitare gli abbonati interessati a leggere le versioni complete sul vostro blog.

Oppure, aggiungete delle CTA nelle vostre e-mail promozionali, che inviano gli abbonati alle vostre landing page e alle pagine di vendita per ottenere maggiori informazioni sui vostri prodotti.

Come ti può aiutare il marketing with email

Il marketing with email possono aiutarvi a far conoscere i vostri prodotti e servizi ai clienti e a testare diverse promozioni per aumentare i ricavi.

Ad esempio, potreste offrire sconti e spedizioni gratuite per incentivare gli acquisti.

Un’altra idea è quella di condividere raccolte e collezioni che richiamino l’attenzione su un particolare prodotto. Potreste anche utilizzare tecniche di upsell e cross-sell per aumentare il valore medio degli ordini.

L’e-mail vi permette di integrare i vostri canali di marketing e di inviare traffico verso altri punti di contatto con i clienti, come i social media, le landing page, i blog e gli eventi di persona.

Ad esempio, potreste chiedere ai nuovi clienti di lasciare recensioni sulla vostra pagina Facebook, oppure organizzare una sfida su Instagram e invitare gli iscritti a partecipare.

Con le e-mail, avete la libertà di sperimentare con la messaggistica.

Ci sono molti tipi diversi di campagne e-mail che si possono inviare (vedi sotto) e molte opportunità per la creatività.

Campagne di marketing with email

marketing with email

Variare le campagne di marketing with email mantiene i clienti impegnati ed entusiasti del vostro marchio.

Inoltre, vi aiuta a rimanere in prima linea nella loro mente. Le e-mail vi permettono di raccogliere dati sui clienti e di capire meglio i loro comportamenti.

Potete farlo attraverso il monitoraggio delle analisi o l’invio di sondaggi e moduli di feedback via e-mail.

Utilizzate queste informazioni per apportare miglioramenti a e-mail, attività, prodotti e servizi.

Automatizzazioni

È anche possibile impostare flussi di lavoro automatizzati con strumenti di marketing with email che inviano email in base ad azioni specifiche dei clienti.

Per esempio, inviate automaticamente un’e-mail di benvenuto quando un contatto si iscrive alla vostra newsletter.

L’automazione non solo vi fa risparmiare tempo ed energia, ma vi aiuta a inviare le e-mail giuste alle persone giuste al momento giusto, riducendo al minimo gli errori umani e i ritardi.

Se siete alle prime armi con l’email marketing, è facile essere sopraffatti da tutte le possibilità.

In realtà, non deve essere così complicato se si conoscono gli obiettivi dell’email marketing e si segue un processo sistematico per la creazione delle email.

In questa sezione vi illustreremo 4 semplici passaggi per creare le vostre campagne di email marketing da zero.

Prima di iniziare a pensare alla creazione di una campagna e-mail, dovreste capire perché la state creando.

Cosa sperate di ottenere con quell’e-mail.

Quali azioni volete che i vostri contatti compiano una volta aperta l’e-mail.

Obiettivi

Capire gli obiettivi delle campagne dà una direzione ai vostri sforzi e vi aiuta a ottenere risultati misurabili.

Assicuratevi che gli obiettivi delle vostre campagne di marketing with email siano in linea con gli obiettivi più ampi della vostra azienda e che abbiano un impatto positivo sui vostri profitti.

Indipendentemente dal settore in cui operate, è probabile che esistano diversi tipi di clienti per la vostra azienda, ognuno con caratteristiche ed esigenze uniche.

Per ottenere le migliori conversioni, è necessario segmentare gli iscritti per ogni campagna.

È possibile segmentare gli iscritti in base a diversi fattori: dall’età, al sesso, alla posizione geografica, agli interessi, alle preferenze, al livello di coinvolgimento e alle attività online.

Un marchio ha utilizzato efficacemente le condizioni meteorologiche di pioggia nella zona geografica dei suoi abbonati per sottolineare la necessità dei suoi prodotti.

Una volta definito il pubblico delle e-mail, è il momento di creare un’e-mail convincente e focalizzata sulla conversione che vi aiuti a raggiungere i vostri obiettivi.

Esistono diversi tipi di e-mail che i brand inviano per raggiungere un determinato obiettivo.

La tipologia scelta dipenderà dai vostri obiettivi e dal vostro pubblico di riferimento.

Benvenuto

marketing with email

Una serie di marketing with email di benvenuto – o anche una sola email di benvenuto – è la prima email che il vostro abbonato riceve quando si iscrive alla vostra lista email o effettua un acquisto.

Con un tasso di apertura medio del 50%, le email di benvenuto sono un modo eccellente per far conoscere ai nuovi contatti il vostro marchio, i vostri prodotti e i vostri servizi.

Le migliori email di benvenuto sono brevi e hanno molto da fare.

Il loro obiettivo principale è far passare gli iscritti al “passo successivo”.

Questa e-mail si concentra sulla cosa che interessa di più ai clienti in quel momento – continuare a imparare le lingue – e permette loro di scegliere il passo successivo, come scaricare l’applicazione per dispositivi mobili o esercitarsi su desktop.

Se vendete un prodotto fisico, potreste usare un’e-mail di benvenuto per chiedere ai nuovi clienti di lasciare un feedback sul vostro sito.

Le campagne di abbandono del carrello sono email inviate agli acquirenti che hanno visitato il vostro negozio, hanno inserito alcuni articoli nel carrello e se ne sono andati senza concludere l’acquisto.

Queste e-mail sono un buon modo per convincere chi abbandona il carrello a tornare e concludere l’acquisto.

Profitti con il marketing with email

In effetti, alcuni studi hanno dimostrato che marketing with email di abbandono del carrello possono portare alla vostra azienda 5,81 dollari di profitto per ogni destinatario.

Poiché gli utenti che abbandonano il carrello sono persone che hanno già espresso interesse per il vostro negozio e i vostri prodotti, potete riconquistarli ricordando loro, creando urgenza e offrendo incentivi come sconti e spedizioni gratuite.

Le schede informative sono uno dei tipi più popolari di campagne e-mail. In genere non sono promozionali e i marchi possono usarle per condividere con i propri abbonati notizie e aggiornamenti su un settore, consigli, trucchi, caratteristiche, raccolte di blog e altro ancora.

Le newsletter vengono inviate regolarmente, ad esempio ogni settimana, due volte alla settimana o ogni mese.

Sono un ottimo strumento per stabilire un rapporto di fiducia e una relazione a lungo termine con i clienti.

Le e-mail di reengagement sono mirate agli abbonati inattivi, con l’obiettivo di invogliarli a tornare a interagire con il vostro marchio e le vostre e-mail.

Ad esempio, se un cliente non ha cliccato su una delle vostre e-mail promozionali di recente, potreste offrirgli uno sconto speciale per stimolare l’acquisto.

Potete anche inviare dei sondaggi rapidi per chiedere ai vostri abbonati tiepidi che cosa desiderano vedere nelle vostre e-mail future, per poi utilizzare queste informazioni per creare un contenuto più pertinente.

Tipologie di marketing with email

Ci sono decine di altri tipi di e-mail che potreste inviare ai vostri abbonati, a seconda dei vostri obiettivi aziendali.

Marketing with email di annuncio.

Queste campagne e-mail informano gli abbonati su nuovi prodotti, vendite, eventi, festività e tappe fondamentali. Email per le vacanze.

Queste e-mail vengono inviate durante le festività per sfruttare l’aumento dell’attività di acquisto in questo periodo.

I marchi possono offrire sconti per le vacanze, vendite lampo, pacchetti, ecc. nel tentativo di stimolare gli acquisti e aumentare il valore degli ordini.

Email di invito: I marchi che ospitano regolarmente eventi, feste di lancio, webinar e conferenze possono inviare inviti per raccogliere più adesioni e partecipanti.

Campagne promozionali: Queste e-mail vengono inviate per promuovere i vostri prodotti e servizi, ad esempio evidenziando le caratteristiche, mostrando recensioni e feedback e aggiungendo CTA per l’acquisto o per saperne di più.

Campagne stagionali: Queste e-mail vengono inviate in determinati periodi.

Ad esempio, i negozi di abbigliamento possono promuovere le loro collezioni di abbigliamento da spiaggia in estate, presentare giacche e cappotti in inverno e condividere idee regalo per le mamme in occasione della festa della mamma.

Serie di e-mail innescate: Queste e-mail sono attivate da una particolare attività dei clienti.

Ad esempio, la serie Welcome potrebbe attivarsi una volta che il contatto si è iscritto alla vostra lista, o la serie Abandoned Cart potrebbe attivarsi tre ore dopo che l’acquirente ha abbandonato il suo carrello.

Email a goccia post-acquisto: Queste email vengono inviate una volta che il cliente ha acquistato nel vostro negozio, per ottimizzare la sua esperienza e aumentare le entrate.

Ad esempio, si possono aggiornare gli abbonati sulla spedizione, richiedere feedback e offrire sconti per i loro prossimi ordini.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!
Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing