Magento e-commerce, recensione

Magento for ecommerce

Indice

Sebbene ci siano molte piattaforme tra cui scegliere, trovare quella giusta che fornisca tutte le funzionalità desiderate è difficile. Magento for ecommerce è una delle opzioni più forti e popolari ed è un ottimo punto di partenza. Essendo una piattaforma gratuita e open-source costruita appositamente per supportare i siti di e-commerce, è flessibile e una soluzione altamente scalabile. Inoltre, non dipende da alcun software esterno per le sue funzionalità, il che lo rende perfetto per quasi tutti i tipi di imprese di e-commerce.

In questo articolo analizzeremo Magento e discuteremo i motivi per cui potreste volerlo utilizzare per i vostri progetti di e-commerce.

Inoltre, tratteremo le nozioni di base per iniziare a utilizzare il software e creare la vostra vetrina.

A differenza di piattaforme come Joomla! gli utenti che hanno familiarità con l’uso di qualsiasi CMS si sentiranno comunque a proprio agio in questa piattaforma, perché offre un’interfaccia altrettanto facile da usare ma flessibile che aiuta a gestire il sito web.

Quando nasce Magento for ecommerce

Magento for ecommerce

Magento è nato nel 2008 come CMS gratuito e open-source, ma da allora si è evoluto in due entità distinte.

Una è l’edizione standard della piattaforma, che rimane gratuita e guidata dalla comunità.

È il caso di dire che si chiama Magento Open Source.

La Magento for ecommerce Edition, invece, è la versione a pagamento, con funzioni ampliate e destinata soprattutto alle aziende. Offre una maggiore scalabilità e include l’accesso al supporto di esperti.

Sebbene sia una scelta saggia per le aziende più grandi, la maggior parte dei negozi più piccoli probabilmente si troverà bene con la versione open source. Indipendentemente dalla versione scelta, il vostro sito di commercio elettronico è in buona compagnia se scegliete di utilizzare Magento.

Questo CMS è stato utilizzato per creare i negozi online di Helly Hansen, Regis Corporation, Marie Claire e Paul Smith, solo per citarne alcuni.

Abbiamo reso l’utilizzo di Magento un gioco da ragazzi. A partire da 2,59 dollari al mese, i piani prevedono l’installazione in un solo clic del CMS scelto.

Vantaggi di Magento for ecommerce

Come abbiamo detto, il vantaggio principale di Magento for ecommerce rispetto a molti dei suoi concorrenti è che è focalizzato esclusivamente sull’e-commerce.

Tutte le sue caratteristiche e i suoi meccanismi sono stati progettati con questo obiettivo in mente.

Con la maggior parte delle altre piattaforme popolari, come WordPress, è necessario disporre di strumenti dedicati per aggiungere tutte le funzionalità necessarie al proprio sito web.

In pratica, Magento funziona come qualsiasi altro CMS, in quanto consente a più utenti di gestire il proprio negozio attraverso un’unica interfaccia centralizzata.

È possibile aggiungere prodotti, creare categorie, personalizzare le caratteristiche e l’aspetto del negozio e modificare praticamente ogni aspetto del vostro sito di e-commerce.

Magento include la cache, che aiuta a rendere il vostro negozio più veloce.

Magento è stato costruito fin dall’inizio per lavorare con aziende di grandi dimensioni, quindi anche se state iniziando in piccolo, è facile scalare il sito in base alle crescenti esigenze del vostro negozio.

È possibile utilizzare lo stesso prodotto per gestire più negozi, tutti con personalizzazioni diverse, o addirittura collegarli tra loro.

Questa piattaforma è stata costruita per gestire siti di qualsiasi dimensione e offre prestazioni e velocità elevate.

Interfaccia facile da usare

Anche se non è così facile per i principianti come il suo principale concorrente, WooCommerce, Magento offre comunque un’interfaccia facile da usare per gestire il vostro sito web.

Ciò significa che vale la pena prenderlo in considerazione, almeno quando si sta costruendo un nuovo negozio.

Come abbiamo già detto, Magento for ecommerce è una soluzione di e-commerce full-stack, il che significa che non sono necessari altri software per renderlo operativo.

Di conseguenza, è l’opzione ideale se non volete usare WordPress solo per ottenere i vantaggi di WooCommerce, o se preferite evitare di affidarvi a un sito web di terzi per ospitare il vostro negozio.

Magento è anche particolarmente adatto alle aziende di grandi dimensioni.

Questo grazie alla sua sicurezza, velocità e scalabilità di prim’ordine.

Multisito di Magento for ecommerce

Magento for ecommerce

Anche il supporto multi-sito può essere uno strumento utile per molte aziende.

Ad esempio, è possibile creare negozi diversi per ogni area geografica a cui ci si rivolge o per diverse parti della propria attività.

L’indipendenza e la flessibilità offerte da Magento for ecommerce, quindi, lo rendono una scelta solida per molti proprietari di negozi.

Tuttavia, potrebbe essere troppo complicato per i principianti e potrebbe rivelarsi eccessivo per i negozi più piccoli. Inoltre, essendo così specifico per l’e-commerce, una piattaforma come WordPress può essere una scelta migliore se si vuole avere un blog o un sito web aziendale insieme al negozio.

Se decidete che Magento è la scelta giusta per voi, non vi resta che avviare il vostro negozio. In questa sezione vedremo come iniziare a lavorare con Magento e come aggiungere prodotti e ampliare le funzionalità del vostro sito.

Installazione di Magento for ecommerce

Il primo passo è l’installazione di Magento sul vostro sito web.

Prima di iniziare, è necessario assicurarsi che il server sia in grado di gestire i requisiti minimi di Magento for ecommerce e che il piano di hosting disponga di tutte le risorse richieste dal CMS.

Si consiglia di utilizzare un server privato virtuale (VPS) o un piano di hosting dedicato, poiché altrimenti i negozi di grandi dimensioni potrebbero subire tempi di inattività e rallentamenti.

Dopodiché, dovrete installare manualmente il software.

Questo potrebbe essere un po’ complicato.

Inoltre, il processo effettivo di installazione di Magento sul vostro sito web probabilmente varierà a seconda del provider di hosting scelto.

Tuttavia, i passaggi generali saranno simili per quasi tutti. Vediamo come funziona questo processo.

Assicuratevi che PHP abbia un limite di memoria di almeno 756 MB.

Create un database MySQL per il vostro sito web, se non ne avete già uno.

Tenete presente che alcuni servizi vi permetteranno di creare un nuovo database durante l’installazione del software.

Scaricate la versione di Magento che desiderate utilizzare. È possibile ottenere una versione open source gratuita qui.

Utilizzare SFTP per caricare i file sul server del sito. Assicuratevi di salvarli nella directory principale del sito. A questo punto, Magento è quasi pronto per l’uso.

Tuttavia, in alcuni casi è possibile che vengano visualizzati messaggi di errore 500 quando si cerca di accedere al sito web con il browser. Questo è probabilmente dovuto a un problema nel file.htaccess.

Per risolvere questo problema, se dovesse presentarsi, è necessario modificare il file.htaccess, operazione che può essere eseguita tramite SFTP o SSH.

Modifiche alle righe di Magento for ecommerce

È necessario apportare modifiche a tutte le righe che includono IfVersion.

Queste righe, infatti, richiamano un modulo che il vostro server non ha, quindi dovrete rimuoverle.

Tutto quello che si deve fare è cancellare tutte le righe che contengono IfVersion o 2.4.

Se si fa così con l’esempio precedente, si otterrà qualcosa di simile a quanto riportato di seguito.

Una volta fatto questo, si può salvare il file e caricarlo sul server.

Ora dovreste essere in grado di accedere al vostro sito web per completare il processo di configurazione.

Quando si tenta di accedere al sito, molto probabilmente si viene accolti da un’installazione guidata di Magento for ecommerce.

Tutto ciò che dovete fare è seguire tutti i passaggi della procedura guidata, che vi aiuterà a configurare il vostro nuovo negozio.

Esegue un’ispezione del vostro sito per assicurarsi che il software sia sicuro per l’installazione.

Aggiungere il database

Qui è possibile creare un database per il sito.

Qui si configurano le informazioni di base del negozio, tra cui il nome e l’URL dell’interfaccia amministrativa.

In questa schermata è possibile impostare i dettagli del negozio, come il fuso orario e la valuta predefinita.

Consente di configurare un account da utilizzare per gestire il negozio.

Infine, questo passo finale installa Magento for ecommerce sul vostro sito web.

Una volta terminato, il vostro sito web Magento è pronto.

Inserimento dell’area di amministrazione di Magento for ecommerce

Ora potete accedere alla vostra nuova area di amministrazione.

Questa è l’interfaccia che userete per gestire ogni aspetto del vostro sito web.

È qui che si configura il negozio, si aggiungono prodotti, si gestiscono gli ordini, si installano nuovi moduli, si modifica l’aspetto del sito e altro ancora.

Per accedere all’area di amministrazione, è necessario utilizzare le credenziali di amministratore specificate durante il processo di configurazione.

La prima pagina che vedrete è un cruscotto che contiene un riepilogo delle azioni recenti nel vostro negozio. Il resto dell’interfaccia è suddiviso in diverse schede, visibili nel menu di sinistra.

Facendo clic su una di queste opzioni la si espande, mostrando tutte le sottosezioni.

Menu espanso nella zona di amministrazione.

Come si può vedere, le opzioni e le funzioni sono numerose e non abbiamo spazio per analizzarle tutte.

Aggiungere i prodotti

Dopo tutto, cos’è un negozio senza prodotti?

Per aggiungere i primi, è necessario andare su Magento for ecommerce Catalogo > Prodotti.

Al momento non c’è nulla, quindi vediamo di farne qualcuno!

Esistono diversi tipi di prodotti che possono essere utilizzati. Per questo esempio, ci atterremo al prodotto semplice, definito come un qualsiasi oggetto fisico.

Per iniziare, fare clic sul pulsante Aggiungi prodotto. Si apre un modulo in cui si configura il nuovo prodotto.

Anche se il gran numero di opzioni può sembrare intimidatorio, la maggior parte delle impostazioni si spiega da sé e molte sono opzionali o non necessarie per la maggior parte dei prodotti.

Ad esempio, gli unici campi obbligatori nella prima sezione sono il nome del prodotto, la sua SKU (Stock Keeping Unit) e il suo prezzo.

Dopo di ciò, è possibile fornire molti altri dati, come le dimensioni dell’articolo, i livelli di inventario, ecc.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!
Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing