Love brand, cos’è e come funziona

love brand esempi

Indice

I marchi a volte trascurano gli aspetti più fondamentali del coinvolgimento dei clienti o danno poco peso all’importanza della trasparenza. Tuttavia, ignorare queste aree critiche può lasciare un’impronta negativa e duratura sulla loro reputazione online o, peggio, indurre i clienti a boicottarli del tutto. Vediamo alcuni love brand esempi.

L’amore per il marchio sta diventando sempre più critico in un’epoca in cui i clienti hanno la possibilità di scegliere i marchi in base ai propri capricci e alle proprie preferenze, soprattutto vista l’abbondanza di opzioni disponibili online.

Affinché i clienti rimangano, i marchi devono fare di più per spostare l’ago della bilancia dalla soddisfazione alla fedeltà. Le tappe sono facili da seguire per conquistare l’affetto dei consumatori.

Le aziende che restano fedeli ai loro clienti si distinguono dalla concorrenza e prosperano nel gioco dell’amore per il marchio.

Le innovazioni del mercato e love brand esempi

Sebbene le 4C del customer journey vi siano già note, l’utilizzo del social listening vi permette di scoprire intuizioni profonde, grazie all’intelligenza artificiale (AI) che analizza le conversazioni online e le distilla in intuizioni attuabili in tempo reale.

Viene tracciato il percorso del cliente, che attraversa diversi punti di interazione con il love brand esempi, a partire dalla consapevolezza, alla considerazione, fino al processo decisionale.

Il viaggio del cliente è tipicamente utilizzato per mappare le decisioni di acquisto dei clienti attraverso più fasi.

Le intenzioni di acquisto che stanno alla base dei pensieri dei clienti sono quelle che i brand ritengono fondamentali da conoscere prima di elaborare le loro strategie.

È anche il motivo principale per cui alcuni marchi impiegano anni per sviluppare un prodotto o un servizio, perché il comportamento dei clienti sarà sicuramente fluido.

Garantire che un’offerta sia ricercata negli anni è un’impresa che implica la comprensione delle esigenze e delle aspettative dei clienti target.

Non vorrete perdere la possibilità di raggiungere un cliente solo perché il vostro marchio non si è reso conto dell’esistenza di un bisogno specifico, per poi essere battuto da un concorrente che offre qualcosa che voi non offrite.

Gli strumenti di ascolto sociale come Digimind Social consentono ai marchi di accelerare la raccolta dei dati, attingendo a un ricco patrimonio di feedback dei clienti in tempo reale, attraverso molteplici fonti online, compresi i social media e i siti di recensioni.

Ciò che si ottiene è un’istantanea dello stato d’animo del mercato o del marchio: fornisce una migliore visibilità della percezione del marchio da parte dei clienti, consente di anticipare le richieste dei clienti e, soprattutto, di crescere come azienda incentrata sul cliente.

Questa fase rappresenta il primo contatto con i clienti.

Si inizia facendo una buona prima impressione.

Proprio come quando si incontra un primo appuntamento, dovete prevedere che i vostri clienti non avranno alcuna idea di voi. Tuttavia, l’idea è quella di iniziare una relazione con il piede giusto.

Social media marketing

Il social media marketing è, di per sé, uno dei canali attraverso i quali la maggior parte dei clienti inizia a scoprire il vostro marchio.

Che sia attraverso il marketing diretto o il passaparola, qualcosa li porterà a trovare il vostro marchio.

Per i marchi che sono costantemente alla ricerca di opportunità per coinvolgere i propri clienti, la creazione di contenuti basati sul livello di interesse dei clienti è fondamentale: non tutti i clienti che vogliono conoscere un’offerta finiscono per acquistare.

Social listening e love brand esempi

È a questo punto che strumenti di social listening possono aiutare a stimolare la ricettività dei clienti, fornendo informazioni che fanno coincidere le intenzioni degli acquirenti con il messaggio giusto.

Per esempio, il vostro love brand esempi potrebbe esplorare l’idea di avventurarsi nello spazio sostenibile, ma è estremamente incerto su come reagirebbero i vostri clienti attuali.

Con l’ascolto sociale, è possibile raccogliere dati critici dal sentiment in corso, dalle conversazioni online e dallo share of voice per valutare i livelli di sentimento del pubblico prima di tuffarsi a capofitto nei piani.

Ricordate che avere una visione chiara di ciò che i clienti desiderano è un’altra cosa rispetto all’invio di contenuti promozionali che i clienti non hanno mai richiesto.

L’obiettivo è coltivare la relazione, informando i clienti su ciò che il vostro marchio rappresenta e su come potete aiutarli.

Una volta che il potenziale cliente ha appreso tutto ciò che poteva sul vostro marchio, è molto probabile che abbia intenzione di acquistare il vostro prodotto o servizio.

Come tutte le relazioni che sbocciano oltre la fase iniziale dell’incontro, il momento dell’impegno è quello in cui tutto è importante.

Ma la domanda che ci si pone è: perché non l’hanno fatto?

Fase di considerazione e love brand esempi

La fase di considerazione è fondamentale per molti aspetti del percorso del cliente, perché la maggior parte dei clienti rinvia l’acquisto per intenzionalità, o non lo fa affatto, nello spazio tra voi e un rivale.

Quindi, è importante capire love brand esempi.

L’ascolto sociale può fare miracoli per scoprire i punti dolenti che i vostri clienti stanno affrontando, analizzando le conversazioni online che circondano gli argomenti di scelta e aiutandovi a scoprire una miniera d’oro di intuizioni sulle tendenze in corso.

Se scoprite un potenziale problema che un segmento dei vostri clienti target sta affrontando con la concorrenza, siete in grado di segnalarlo rapidamente al personale di marketing o di prodotto appropriato per intervenire?

Come ho detto durante la fase di outreach, i potenziali clienti ricorderanno il vostro marchio se verranno inseguiti a sufficienza.

Ciò significa continuare a offrire vantaggi importanti che aiutino a facilitare la loro decisione d’acquisto, sia che si tratti di coinvolgerli attraverso un pezzo di porta, video didattici, sconti o persino concorsi a premi.

I clienti sono alla ricerca di segnali d’acquisto efficaci che li facciano sentire sicuri di ciò che la vostra azienda offre.

Molte aziende offrono troppe chiacchiere in vetrina, ma quando i clienti capiscono che stanno promettendo troppo, non c’è più molto da desiderare.

I clienti, proprio come un interesse amoroso che state corteggiando, vogliono garanzie.

Raccogli i frutti con love brand esempi

Ora che avete costruito con successo la fiducia dei clienti, è il momento di raccogliere i frutti del vostro lavoro.

Mentre la lunga ricerca dei vostri clienti è finalmente terminata, i vostri sforzi per trattenerli sono solo all’inizio.

Oltre a mantenere le promesse fatte, i clienti si aspettano dal vostro marchio un’attenzione e un trattamento personalizzati.

Ciò significa fornire un servizio clienti di prima classe fin dal primo giorno di acquisto.

Questo è un aspetto in cui i love brand esempi a volte non considerano gli investimenti a lungo termine, perché potrebbero scegliere di investire più del loro budget in un nuovo obiettivo di vendita invece di mantenere i clienti esistenti.

Ma non esiste una cosa come lo snark di una donna (o di un uomo).

Il danno arrecato alla reputazione del vostro marchio ha la meglio su qualsiasi costo sostenuto se non siete in grado di soddisfare costantemente i clienti.

Per quanto riguarda il vostro marchio, i social media possono scatenare folle quando le aspettative non vengono soddisfatte.

Il cliente soddisfatto è la chiave per i love brand esempi

love brand esempi

Un cliente insoddisfatto potrebbe far perdere alla vostra azienda migliaia di clienti futuri.

Probabilmente potete identificare le recensioni e i reclami negativi che arrivano attraverso canali ad hoc, come il vostro sito web e le piattaforme sociali.

Tuttavia, molte altre possono essere rilevate dai media guadagnati, come i forum e i blog.

In questo caso, il social listening è in grado di identificare tempestivamente e in tempo reale i punti critici, consentendo ai team di PR e marketing di anticipare le potenziali crisi, di avviare la trasparenza sui problemi legittimi e di eliminare le chiacchiere fuorvianti sui social.

Una metrica di “intensità del sentiment” può aiutare a identificare il modo in cui il vostro marchio è percepito sui social media, nonché i fattori chiave delle emozioni positive e negative che i team di customer engagement e social devono affrontare.

Una volta che il cliente ha raggiunto l’ultima fase del percorso di acquisto, ci sono ancora dei passi da fare per assicurarsi che rimanga.

I clienti sono creature schizzinose, ma se riuscite a definire un’esperienza post-acquisto ideale, che vada oltre il supporto e le comunicazioni di cui hanno bisogno dal vostro marchio, riuscirete a mantenere i clienti impegnati per molto tempo.

E soprattutto, da una maggiore soddisfazione derivano maggiori profitti.

I clienti abituali hanno tra il 60 e il 70% di possibilità in più di conversioni (nove volte di più) rispetto ai clienti della prima volta.

In altre parole, dare priorità all’esperienza del cliente vi aiuterà a chiudere il ciclo di feedback e a ridurre l’attrito nell’intero percorso del cliente.

Ulteriori considerazioni

–Restituendo il favore agli aspiranti sostenitori del love brand esempi.

Si tratta di clienti che raccomandano costantemente e con entusiasmo i vostri prodotti e servizi alle loro reti sui social media, sia che si tratti di lasciare una recensione favorevole, di mostrare i loro acquisti o di partecipare ai vostri contenuti.

Si tratta probabilmente di persone che condividono una visione simile ai valori e alle ideologie del vostro marchio.

I grafici di social listening mostrano i sostenitori dei marchi e le reti di pubblico che essi influenzano o coinvolgono attraverso i loro post sui social.

Le piattaforme di social listening come Digimind Social consentono di identificare questi clienti, individuando gli individui che hanno la maggiore probabilità di menzionare il vostro marchio o che hanno sentimenti positivi nelle menzioni.

Un esempio di potenziale campione del marchio che condivide dettagli sull’attrezzatura fotografica utilizzata per le sue foto.

Non abbiate paura di avvicinarvi a questo segmento di clienti, perché saranno più che disposti a stringere una partnership con il vostro marchio, soprattutto se amano il vostro marchio e ciò che rappresenta.

Teneteli aggiornati sui lanci dei prodotti e sugli eventi più importanti e non dimenticate di ringraziarli per il loro tempo e i loro sforzi per dare maggiore visibilità al vostro marchio.

L’ideale è che ogni cliente diventi un campione, perché in questo modo il vostro marchio avrà raggiunto un picco di fedeltà che durerà tutta la vita.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing