7 modi per ottimizzare l’inventario di un e-commerce

inventario cos'è

Indice

I rivenditori di e-commerce devono avere alcune cose per avere successo: un sito funzionale e attraente, una buona strategia di consegna e la visibilità dei conteggi e delle posizioni dell’inventario. Sfortunatamente, la maggior parte di questi rivenditori commette inizialmente degli errori di inventario che potrebbero costare loro molto, come ad esempio la mancata adozione di una soluzione di gestione dell’inventario cos’è.

La gestione dell’inventario dell’e-commerce è il sistema che aiuta i rivenditori a far crescere ogni aspetto della loro attività.

La tecnologia consente agli imprenditori di ottimizzare le operazioni di magazzino e di prendere decisioni finanziarie più intelligenti.

Quando si sa quante scorte si hanno, tutto il resto va al suo posto.

1 – Come funziona la gestione inventario cos’è

inventario cos'è

Una gestione intelligente dell’inventario cos’è è alla base di ogni azienda.

Serve sia per gli aspetti front-end che per quelli back-end delle operazioni.

Nel back-end, si tratta di un componente della catena di approvvigionamento, che in genere funge da intermediario tra i fornitori e i clienti.

Ad esempio, mantiene accurate le quantità sul front-end, in modo da non perdere clienti a causa di informazioni imprecise.

La gestione dell’inventario dell’ecommerce è semplicemente il monitoraggio di dove, quanto, quali sono i prezzi e che tipo di inventario avete a disposizione dalla vostra azienda.

Il lato eCommerce tiene conto delle esigenze del commerciante di e-commerce che potrebbe dover tenere traccia dell’inventario su diversi canali di vendita online.

Prima di iniziare la ricerca e l’implementazione di una soluzione di gestione dell’inventario per l’ecommerce, è essenziale valutare le esigenze della propria azienda per trovare la soluzione giusta.

Perché la gestione dell’inventario tocca quasi tutti gli aspetti delle operazioni aziendali.

2 – Visibilità sui conteggi dell’inventario cos’è

Innanzitutto, offre visibilità sui conteggi e sulle posizioni dell’inventario cos’è, dal momento in cui arriva in magazzino a quello in cui arriva ai clienti.

Gli utenti sono in grado di vedere meglio i prodotti in eccesso, in difetto, esauriti o mancanti.

Questo tipo di visibilità consente di effettuare acquisti più accurati e di prepararsi a potenziali carenze.

Un solido sistema di gestione dell’inventario contribuisce a garantire ai clienti un’esperienza di acquisto positiva.

Poiché il sistema automatizza il processo di stoccaggio e aggiorna le quantità in tutti i canali di vendita, i conteggi delle scorte sono sempre accurati.

Di conseguenza, i conteggi vengono pubblicizzati correttamente sul web e i clienti hanno maggiori probabilità di ricevere l’articolo corretto.

L’ultima cosa che si vuole è perdere clienti a causa di un’esperienza di acquisto insoddisfacente.

Non esiste un’unica soluzione per la gestione dell’inventario di un negozio di e-commerce che vada bene per tutti.

Ogni azienda ha esigenze uniche e adotta una varietà di strategie per tracciare il proprio inventario.

3 – Metodo ABC dell’inventario cos’è

inventario cos'è

L’inventario cos’è viene suddiviso in tre aree utilizzando i metodi di analisi ABC.

Ogni categoria si basa sulla redditività di una SKU.

Facciamo un ulteriore passo avanti.

La categoria 1 potrebbe essere costituita da scorte con un costo più elevato, ma forse con un volume inferiore.

La categoria 2 potrebbe includere le scorte di medio valore e quantità.

Infine, la categoria 3 potrebbe includere scorte di basso valore e alta quantità.

La suddivisione dell’inventario in categorie di questo tipo consente all’azienda di commercializzare diverse linee di prodotti. Perché le diverse linee di prodotti consentono strategie di inventario personalizzate per ogni tipo di categoria.

Per esempio, se siete un rivenditore di borse che vende borse da 2000 euro e accessori portachiavi da 50 euro nello stesso negozio online o di persona, non utilizzerete la stessa strategia di inventario per entrambi.

Un prodotto vale più dell’altro.

Pertanto, l’adozione della strategia di analisi ABC consente un maggiore controllo delle scorte di ciascun prodotto, soprattutto se utilizzata insieme ai sistemi di gestione dell’inventario.

4 – Il sistema just-in-time

Se la vostra azienda non ha bisogno di grandi quantità di scorte in magazzino, allora l’inventario cos’è just-in-time, o JIT, fa al caso vostro.

Questa strategia viene attuata dalle aziende che hanno bisogno di stoccare gli ordini solo quando i clienti li acquistano.

Il volume delle scorte è solitamente pari alla quantità di ordini evasi.

Le aziende che vendono prodotti stagionali sono un esempio ideale di strategia JIT.

Quando la domanda dei loro prodotti aumenta, ordinano solo quanto basta per soddisfare gli ordini.

Quando la stagione si esaurisce, possono svuotare gli scaffali senza preoccuparsi di perdere il denaro immobilizzato nelle scorte.

Se siete un’azienda che dipende dalle tendenze dei clienti, questa strategia non fa per voi.

Picchi di domanda inaspettati, come quelli che molti settori hanno registrato nel 2020 con la Covid-19, potrebbero portare a un costoso esaurimento delle scorte.

5 – Dropshipping dell’inventario cos’è

Il dropshipping è emerso come una delle strategie più popolari e più semplici per la gestione delle scorte.

Tuttavia, non si tratta esattamente di una pratica di gestione delle scorte semplice, poiché i proprietari delle aziende non toccano fisicamente i prodotti.

Invece, quando il cliente effettua l’ordine, il titolare dell’azienda lo riempie con un produttore e lo spedisce direttamente al cliente.

Non si tocca affatto l’inventario.

Questa tecnica è spesso utilizzata dai venditori di ecommerce alle prime armi che vogliono essere operativi in tempi brevi, ma non hanno i soldi per pagare spazi di stoccaggio o magazzini.

Sebbene possa sembrare una passeggiata, il dropshipping ha lo svantaggio di non lasciare alcun controllo sull’esperienza dei clienti.

Poiché i produttori gestiscono la maggior parte del lavoro una volta che il cliente ha acquistato, il modo in cui i prodotti vengono immagazzinati e spediti dipende da loro.

Se il cliente riceve un prodotto danneggiato o difettoso, cercherà risposte da voi.

6 – Strategia FIFO dell’inventario cos’è

La strategia “primo entrato, primo uscito” è molto utilizzata dai rivenditori che vendono prodotti con una data di scadenza.

First in, first out, o FIFO, significa che i primi prodotti che arrivano in un magazzino sono i primi che vengono consegnati ai clienti e si ottimizza la gestione dell’inventario cos’è.

Non è rilevante solo per le industrie che vendono prodotti deperibili.

Chiunque può adottare questa strategia di gestione dell’inventario se desidera liberarsi dei propri prodotti prima del tempo.

Tuttavia, è bene prestare attenzione all’andamento dei prezzi delle materie prime.

Se i prezzi cambiano frequentemente, ciò può portare a una sovrastima del rendimento a causa della differenza tra il valore dei prodotti ricevuti e quelli venduti.

7 – Metodi FEFO e LIFO

I metodi FEFO (First-Expiration, First-Out) e LIFO (Last-In, First-Out) sono due metodi di inventario cos’è complementari utilizzati dai rivenditori di beni deperibili.

La scorta di sicurezza è un’altra strategia di gestione delle scorte molto utilizzata dai rivenditori, che mantengono un’ulteriore scorta di magazzino nel caso in cui la domanda aumenti improvvisamente.

A differenza dell’approccio JIT, le scorte di sicurezza aiutano a prevenire ritardi imprevisti e fluttuazioni della domanda, al fine di mantenere una produzione costante. I rivenditori utilizzano le scorte di sicurezza per pianificare variabili come previsioni errate, cambiamenti nella domanda dei consumatori e tempi di consegna variabili di diversi prodotti.

Le scorte sono la risorsa più importante della vostra azienda. Implementate le strategie di gestione dell’inventario discusse sopra per prendere decisioni di acquisto migliori, costruire organizzazioni di magazzino migliori e avere una visibilità totale di ciò che avete esattamente nei magazzini e dove si trova.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing