Google Analytics per parrucchieri: come usarlo al meglio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr
Google Analytics per parucchieri

Indice

Google Analytics per parrucchieri è una risorsa fondamentale per ogni attività e usarlo al meglio vuol dire fornire al proprio business una marcia in più. Le sue caratteristiche lo rendono uno strumento perfetto per il monitoraggio delle prestazioni di un sito per hair stylist così come di brand internazionali.

Tuttavia, il suo utilizzo può a primo impatto spaventare, l’interfaccia grafica, l’installazione del tool e la sua configurazione possono mettere a disagio chi non ha competenze specifiche.

Sebbene ciò possa sembrare a una prima visione vero lasciarsi fermare è deleterio perché è possibile iniziare in maniera più semplice di quella che l’utente creda.

Leggendo questa guida si avranno tutte le informazioni necessarie per iniziare il tracking del proprio sito in maniera semplice ed efficace.

Continuando la lettura si avrà la possibilità di scoprire, nel dettaglio:

  • Cosa è Google Analytics.
  • Quali sono e a cosa servono le sue funzioni principali.
  • Come si crea un profilo Google Analytics.
  • Come si installa Google Analytics su di un sito.
Google Analytics per parrucchieri
Cosa è Google Analytics per parrucchieri?

Per capire cosa è Google Analytics per parrucchieri bisogna prima entrare all’interno dell’ottica di pensiero di Google, il più grande motore di ricerca al mondo.

Quello che l’azienda vuole è che ogni utente possa trovare quello che vuole, nel più breve tempo possibile e nella maniera più esaustiva che possa esistere.

È per questo che ha creato il tool.

Un servizio di analisi web gratuito capace di fornire tutti gli strumenti analitici adatti a gestire al meglio la strategia di marketing online di un salone per parrucchieri, di un brand o di un’azienda che vende prodotti o servizi.

Avere tutte le statistiche in mano permette di ottimizzare la SEO, creare strategie di vendita, rivolgersi in maniera specifica al proprio target.

Avere in un solo strumento gratuito tutti i dati relativi all’analisi del rendimento del sito web del tuo salone di acconciature è un grande vantaggio per chi vuole operare in maniera strutturata e pianificare le proprie mosse di marketing.

Vediamo, quindi, nello specifico quali sono le funzionalità che Google Analytics mette a disposizione di un sito e delle sue strategie di business.

Targhettizzazione completa del pubblico

Cosa guarda?

Quanto tempo trascorre sul sito?

Da dove proviene?

Sono solo alcune delle domande alle quali Google Analytics per parrucchieri dà risposta.

Questo vuol dire costruire una buyer personas perfetta con i dati che vengono forniti.

La targhettizzazione, infatti tiene conto dei dati demografici di chi atterra sul sito, di quali sono i suoi interessi e della propensione ad acquistare beni e servizio.

Questo strumento è inoltre capace di fornire un servizio di benchmarking e confronto con i competitor di settore selezionati in precedenza.

Google Analytics riesce a dare conto anche attraverso quale dispositivo avvengono le visite, quali sono le sessioni di ritorno (ovvero quali utenti ritornano sul sito dopo averlo visitato una volta).

Scoprire inoltre da quale dispositivo arrivano gli utenti in media permette anche di ottimizzare le strategie e di migliorare la velocità delle proprie pagine per ottimizzarle secondo una versione desktop o mobile, per esempio.

Google Analytics per parrucchieri
Flusso dell’utenza

Quali sono le pagine più visitate?

Quali contenuti del blog funzionano meglio?

Come si sposta un utente sul sito?

Questi dati sono davvero importanti poiché forniscono una vera e propria mappa delle abitudini dei potenziali nuovi clienti all’interno di un sito web per parrucchieri.

Con Google Analytics per parrucchieri hai la possibilità di scoprire quale relazione esiste tra il posizionamento degli elementi di una pagina condizionano le abitudini di navigazione e quali contenuti aiutano a convertire o a generare traffico.

Acquisizione

L’acquisizione dell’utenza di Google Analytics per parrucchieri tiene conto di una serie di parametri davvero fondamentali poiché fornisce la chiara idea di quali sono le keyword più funzionali per un sito, quali tra quelle che sono state usate si posizionano meglio e generano maggior traffico.

Aiuta inoltre a tenere traccia di quali sono i back-link che inviano traffico al sito così da avere idea se la strategia di SEO esterna funziona e fornisce un’idea molto chiara su quali sono i punti caldi generatori di traffico siano essi:

Google Analytics per parrucchieri
Velocità del sito per parrucchieri

Questi parametri aiuteranno a tener conto di un fattore davvero importante per la riuscita di una strategia di business ovvero la velocità di risposta del sito internet del tuo salone di acconciature alle richieste degli utenti.

Quali sono i bounce rate?

Quante volte vengono visualizzate le pagine?

In quanto tempo si caricano?

Quanto è possibile migliorare?

Sono tutte domande che con velocità del sito per parrucchieri possono trovare risposta e che sono fondamentali per la riuscita di qualsiasi strategia di conversione o lead generation in un momento storico in cui il pubblico di internet è sempre più specializzato e adatto alla navigazione.

In media è importante tener conto che oltre il 60% degli utenti abbandona un sito con un caricamento lento, ovvero che vada oltre i 3 secondi, e l’80% di essi non fa più ritorno su quel sito.

Completa traccia di conversioni e lead

Tenere conto in maniera precisa di quali sono i lead e di quali conversioni vengono generate dal sito è il modo più proficuo di tenere conto degli obiettivi che si intendono raggiungere.

Monitorare le KPI, determinare specifici obiettivi di cui tener conto e controllarne l’avanzamento è un modo efficiente di tener conto del vero rendimento di un sito.

A queste e molte altre domande può fornire risposte accurate Google Analytics per parrucchieri.

Se usato in maniera competente questo strumento non serve semplicemente a monitorare le performance di un sito ma a migliorarle in maniera considerevole.

Strutturare strategie in base ai risultati ottenuti, agli insight del sito è infatti l’unico modo per fornire contenuti sempre più interessanti e di qualità per la propria utenza.

Parlare il loro linguaggio e strutturare le proprie pagine web in correlazione a ciò che funziona o non funziona con dati alla mano fornisce un sicuro vantaggio competitivo sulla concorrenza.

Google Analytics per parrucchieri
Come installare Google Analytics per parrucchieri

Prima di iniziare a installare Google Analytics per parrucchieri un utente dovrà dotarsi di un account Google, ovvero di un indirizzo e-mail proprio del motore di ricerca.

In questo modo si avrà accesso anche alla possibilità di installare non solo l’Analytics ma anche di accedere a servizi aggiunti come il Google My Business, la possibilità di strutturare ADV e molto altro.

Per installare Google Analytics basterà recarsi sul sito inserire i propri dati e l’indirizzo preciso di uno o più siti che si intendono monitorare.

Vi è anche la possibilità di inserire dei filtri IP magari per eliminare dal conteggio delle visite gli indirizzi e i pc che vi accedono per lavoro.

Dopo aver inserito il proprio account Google si potrà entrare nella sezione Amministrazione poi in proprietà per settare il nuovo ID.

Per gli utenti è possibile scegliere una configurazione avanzata andando su Configurazione di proprietà e poi su Opzioni avanzate. In questo modo sarà possibile creare un ID Google Universal o un doppio ID Google Universal e Google Analytics 4.

Monitoraggio

Subito dopo aver impostato in maniera corretta tutti i dati il tool di Google fornirà un ID di monitoraggio, un codice alfanumerico che andrà inserito all’interno delle pagine del sito internet del salone per parrucchieri che si intende monitorare.

Per inserire questo piccolo snippet all’interno del sito un utente può optare per tre diverse opzioni:

  • Google Tag Manager.
  • Plugin del CMS.
  • Inserimento a mano.

L’ultima opzione è di sicuro la migliore ma richiede un certo grado di dimestichezza ed è per questo che a volte è preferibile rivolgersi a un esperto del settore.

Per chi decidesse di voler inserire il codice a mano basterà inserire il codice generato da Google preceduto dal tag <head> e aggiungere in chiusura il tag </head> il tutto all’interno dell’editor del tema.

digital marketing per acconciatori
Google Analytics per parrucchieri è sempre gratuito?

Questo strumento di Google è davvero performante e nella sua versione di base sarà sempre gratuito per tutti gli utenti che decidono di installare questo Tool.

Ne esiste una versione anche a pagamento conosciuto come Google Analytics 360° davvero interessante per le aziende dalle grandi visite.

Google Analytics per parrucchieri nella sua versione gratuita è uno strumento perfettamente valido e performante.

Che differenza c’è tra Google Analytics e Google Analytics 4

Differenze sostanziali non esistono tra i due strumenti poiché entrambi sono di Google semplicemente Analytics è lo strumento, l’interfaccia fino ad ora utilizzata in tutto il mondo mentre Google Analytics 4 è la versione più recente sviluppata dal motore di ricerca.

Nonostante GA4 sia la nuova versione Google permette agli utenti non solo di continuare ad utilizzare la versione con più anzianità ma ne consente ancora l’installazione e questo perché Google Analytics si è dimostrato altamente performante nella versione sviluppata fino ad ora mentre Google Analytics 4 è ancora in fase di test.

Il consiglio che può essere dato agli utenti è di installare e continuare ad utilizzare la versione principale almeno fino a che i test eseguiti non saranno abbastanza.

digital marketing per acconciatori
Conclusione

Un business locale come un salone per parrucchieri può davvero avvantaggiarsi di molto con l’utilizzo di uno strumento gratuito come Google Analytics.

Avere un quadro completo di ogni singola azione compiuta sul proprio sito è davvero unico e importante così come è di fondamentale importanza possedere uno strumento che sia altamente performante.

Per avere dati aggiornati è possibile installare Google Analytics per parrucchieri direttamente su tutte le pagine del proprio sito o soltanto su quelle che si intende monitorare.

Navigando sull’interfaccia laterale di Google Analytics chiunque potrà accedere alle informazioni più dettagliate e precise riguardo alla propria azienda e al suo rendimento sul mercato online.

Se vuoi iniziare a usare gratuitamente Google Analytics per parrucchieri, clicca il bottone qui sotto.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

Iscriviti alla newsletter

Francesco La Manno

Francesco La Manno

Francesco La Manno è il punto di riferimento del digital marketing per parrucchieri. Nel 2019 e nel 2020 è stato premiato come migliore agente italiano di Schwarzkopf Professional. Nel 2020 è stato segnalato come caso di successo da Ninja Marketing e nel 2021 è diventato caso di successo della Tindaro Battaglia Academy. Ha pubblicato "Parrucchiere Digitale" e "Digital marketing per parrucchieri", la prime guide in Italia dedicate all'online marketing per hairdresser.
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Content is protected !!
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x