Pro e contro della quarta rivoluzione industriale

4 Rivoluzione Industriale

Indice

Siamo all’apice della 4 Rivoluzione Industriale che cambierà fondamentalmente il modo in cui viviamo, lavoriamo e ci relazioniamo. Per scala, portata e complessità, la trasformazione sarà diversa da qualsiasi cosa l’umanità abbia mai sperimentato prima. Non sappiamo ancora come si svilupperà.

Ma una cosa è chiara.

La risposta deve essere completa e globale, coinvolgendo tutti gli attori della politica globale, dal settore pubblico e privato al mondo accademico e alla società civile.

4 Rivoluzione Industriale

4 Rivoluzione Industriale, le fasi storiche

La prima rivoluzione industriale ha usato acqua e vapore per meccanizzare la produzione.

La seconda usa l’elettricità per la produzione di massa.

La terza utilizza l’elettronica e l’informatica per automatizzare la produzione.

Ora la 4 Rivoluzione Industriale si basa sulla terza, la rivoluzione digitale, che è in corso dalla metà del secolo scorso.

È caratterizzata da una fusione di tecnologie che confonde i confini tra i regni fisico, digitale e biologico.

Ci sono tre ragioni per cui la trasformazione odierna rappresenta non solo la continuazione della Terza rivoluzione industriale, ma anche l’arrivo di una Quarta distinta: velocità, scala e impatto sui sistemi.

La velocità delle scoperte attuali non ha precedenti storici.

Rispetto alle precedenti rivoluzioni industriali, la Quarta si sta evolvendo in modo esponenziale piuttosto che lineare. Inoltre, distrugge quasi ogni settore in ogni paese.

4 Rivoluzione Industriale, innovazione tecnologica

L’ampiezza e la profondità di questi cambiamenti annunciano un cambiamento nell’intero sistema di produzione, gestione e leadership.

I miliardi di persone connesse tramite dispositivi mobili hanno una potenza di calcolo senza precedenti, capacità di memorizzazione e accesso alla conoscenza che sono infinite.

Queste opportunità saranno moltiplicate da nuove scoperte tecnologiche in aree come l’intelligenza artificiale, la robotica, l’Internet delle cose, i veicoli autonomi, la stampa 3D, la nanotecnologia, la biotecnologia, la scienza dei materiali, l’immagazzinamento di energia e il calcolo quantistico.

L’intelligenza artificiale è già ovunque, dalle auto a guida autonoma e i droni agli assistenti virtuali e ai software di traduzione o investimento.

Il campo dell’intelligenza artificiale ha visto progressi impressionanti negli ultimi anni, alimentati dalla crescita esponenziale della potenza di calcolo e dalla disponibilità di grandi quantità di dati, dal software usato per scoprire nuovi farmaci agli algoritmi usati per prevedere i nostri interessi culturali.

4 Rivoluzione Industriale, elementi positivi

Allo stesso tempo, le tecnologie della 4 Rivoluzione Industriale di produzione digitale interagiscono con il mondo biologico ogni giorno.

Ingegneri, designer e architetti stanno mettendo insieme design computazionale, produzione additiva, scienza dei materiali e biologia sintetica per aprire la strada alla simbiosi tra i microbi, i nostri corpi, i prodotti che consumiamo e persino gli edifici che abitiamo.

Come le rivoluzioni precedenti, la quarta rivoluzione industriale ha il potenziale per aumentare i livelli di reddito globale e migliorare la qualità della vita delle persone in tutto il mondo.

Di gran lunga i maggiori beneficiari sono i consumatori che possono permettersi e accedere al mondo digitale; la tecnologia permette nuovi prodotti e servizi che aumentano l’efficienza e il piacere della nostra vita personale.

Prenotare un taxi, prenotare un volo, comprare qualcosa, pagare, ascoltare musica, guardare un film o giocare – tutte cose che ora possono essere fatte a distanza.

In futuro, l’innovazione tecnologica porterà anche a un miracolo dal lato dell’offerta con guadagni di efficienza e produttività a lungo termine.

I costi di trasporto e comunicazione scenderanno, la logistica globale e le catene di approvvigionamento diventeranno più efficienti, e il costo del commercio scenderà, aprendo nuovi mercati e alimentando la crescita economica.

4 Rivoluzione Industriale, impatti negativi

Allo stesso tempo, come sottolineano gli economisti Erik Brynjolfsson e Andrew McAfee, la 4 Rivoluzione Industriale potrebbe portare ad una maggiore disuguaglianza, specialmente nella sua capacità di sconvolgere i mercati del lavoro.

Poiché l’automazione sposta il lavoro in tutta l’economia, lo spostamento netto dei lavoratori da parte delle macchine potrebbe aumentare il divario tra i rendimenti del capitale e quelli del lavoro.

D’altra parte, lo spostamento dei lavoratori da parte della tecnologia ha anche il potenziale per portare ad un aumento netto complessivo del numero di posti di lavoro sicuri e ben pagati.

A questo punto, non possiamo prevedere quale scenario potrebbe verificarsi, e la storia suggerisce che una combinazione dei due potrebbe essere il risultato.

4 Rivoluzione Industriale

4 Rivoluzione Industriale, l’importanza del talento

Tuttavia, credo fermamente in una cosa: in futuro, il talento sarà un fattore decisivo nella produzione più del capitale.

Questo porterà ad una crescente divisione del mercato del lavoro in segmenti “bassa qualifica/basso salario” e “alta qualifica/alto salario”, che a sua volta porterà ad un aumento delle tensioni sociali.

Oltre alle questioni economiche di base, la disuguaglianza è il più grande problema della società legato alla 4 Rivoluzione Industriale.

I maggiori beneficiari dell’innovazione sono spesso i fornitori di capitale intellettuale e fisico – innovatori, azionisti e investitori – spiegando il crescente divario di ricchezza tra coloro che dipendono dal capitale e quelli che dipendono dal lavoro.

Come tale, la tecnologia è una delle ragioni principali della stagnazione o addirittura del declino dei redditi per la maggior parte delle popolazioni dei paesi ad alto reddito.

Un aumento della domanda di lavoratori altamente qualificati, e una riduzione della domanda di lavoratori con bassi livelli di istruzione e competenze.

Allocazione del lavoro

Il risultato è un mercato del lavoro con una domanda elevata a livelli alti, ma un drenaggio nel mezzo.

Questo aiuta a spiegare perché così tanti lavoratori sono frustrati e temono che i loro redditi reali e quelli dei loro figli continueranno ad essere gli stessi.

Aiuta anche a spiegare perché la classe media mondiale sta sperimentando sempre più un pervasivo senso di insoddisfazione e ingiustizia.

Un’economia in cui chi vince prende tutto e offre solo un accesso delle risorse alla classe media è una ricetta per la democrazia.

Social media marketing

L’insoddisfazione può anche essere alimentata dalla proliferazione delle tecnologie digitali e dalle dinamiche di condivisione delle informazioni che caratterizzano i social media.

Attualmente, più del 30% della popolazione mondiale usa piattaforme di social media per comunicare, imparare e condividere informazioni.

In un mondo ideale, queste interazioni fornirebbero un’opportunità di comprensione e coesione interculturale.

Tuttavia, possono anche creare e diffondere aspettative irrealistiche su ciò che costituisce il successo di un individuo o di un gruppo e creare opportunità per la diffusione di idee e ideologie estremiste.

Il tema delle mie conversazioni con amministratori delegati e dirigenti d’azienda senior è che la velocità con cui l’innovazione accelera e sfonda è difficile da comprendere o prevedere, e questi driver sono una fonte costante di sorpresa anche per i più connessi e informati.

4 Rivoluzione Industriale, impatto sull’economia

Infatti, in tutti i settori, ci sono prove convincenti che le tecnologie dietro la 4 Rivoluzione Industriale stanno avendo un grande impatto sul business.

Sul lato dell’offerta, molte industrie stanno adottando nuove tecnologie per creare modi completamente nuovi di soddisfare la domanda esistente e sconvolgere significativamente le catene di valore industriali esistenti.

La perturbazione viene anche da concorrenti agili e innovativi che possono sfruttare piattaforme digitali globali per la ricerca, lo sviluppo, il marketing, le vendite e la distribuzione, sostituendo i leader consolidati più velocemente che mai migliorando la qualità, la velocità o il prezzo delle loro offerte per valore.

Ci sono stati anche cambiamenti significativi sul lato della domanda, in quanto la maggiore trasparenza, l’impegno dei consumatori e i nuovi comportamenti dei consumatori (sempre più basati sull’accesso alle reti mobili e ai dati) stanno costringendo le aziende a modificare il modo in cui progettano, commercializzano e forniscono prodotti e modalità di servizio.

Una tendenza chiave è lo sviluppo di piattaforme tecnologiche che combinano domanda e offerta per sconvolgere le strutture industriali esistenti, come quelle che vediamo nell’economia “condivisa” o “on-demand”.

Queste piattaforme tecnologiche rendono facile l’uso degli smartphone e connettono persone, risorse e dati per creare modi completamente nuovi di consumare beni e servizi.

4 Rivoluzione Industriale

Nuovi servizi

Inoltre, abbassano le barriere che impediscono alle imprese e agli individui di creare ricchezza, cambiando l’ambiente personale e professionale dei lavoratori.

Queste nuove attività della piattaforma si stanno rapidamente moltiplicando in una serie di nuovi servizi che vanno dal parrucchiere allo shopping, dai lavori domestici al parcheggio, dai massaggi ai viaggi.

In generale, ci sono quattro effetti principali che la quarta rivoluzione industriale ha sul business: aspettative dei clienti, miglioramento del prodotto, innovazione collaborativa e forme organizzative.

Che siano consumatori o imprese, i clienti stanno diventando sempre più l’epicentro di un’economia che si concentra sul miglioramento del modo in cui essi vengono serviti.

Inoltre, i prodotti e i servizi fisici possono ora essere potenziati con capacità digitali che ne aumentano il valore.

Asset affidabili e resilienti

Le nuove tecnologie stanno rendendo gli asset più affidabili e resilienti, mentre i dati e le analisi stanno cambiando il modo in cui vengono serviti.

Allo stesso tempo, il mondo dell’esperienza del cliente, dei servizi guidati dai dati e delle prestazioni degli asset attraverso l’analitica richiede nuove forme di collaborazione, specialmente data la velocità con cui avvengono.

E l’emergere di piattaforme globali e altri nuovi modelli di business significa in definitiva un ripensamento del talento, della cultura e dell’organizzazione.

Nel complesso, il passaggio inarrestabile dalla semplice digitalizzazione (Rivoluzione Industriale III) all’innovazione basata su una combinazione di tecnologie (Rivoluzione Industriale IV) sta costringendo le aziende a ripensare il loro modo di fare business.

Tuttavia, la linea di fondo è la stessa: i leader aziendali devono capire l’ambiente che cambia, mettere in discussione le ipotesi dei loro team operativi e continuare a innovare.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui social

Vuoi fare business online? Allora, clicca il banner qui sotto e accedi gratis a oltre 200 corsi di digital marketing

Unisciti alle oltre 4000 persone che ricevono risorse gratuite per mail

Prima di andare via, ti consiglio di leggere questi articoli

error: Content is protected !!

Inserisci i tuoi dati per entrare nell'Academy

Marketing

Inserisci la tua email e inizia gratis a studiare online marketing